SEI GIA' REGISTRATO? EFFETTUA ADESSO IL LOGIN.



ricordami per 365 giorni

HAI DIMENTICATO LA PASSWORD? CLICCA QUI

NON SEI ANCORA REGISTRATO ? CLICCA QUI E REGISTRATI !

Anziana rapinata riesce ad avvertire la polizia, albanese 27enne in manette

Due rapinatori l'avevano sorpresa ed immobilizzata in casa. I due si sarebbero introdotti dalla porta-finestra. Mentre uno la teneva d'occhio l'altro cercava soldi e valori. La donna, però, appena i due uscivano avvertiva la polizia che bloccava l'albanese

printDi :: 21 aprile 2021 16:29
Anziana rapinata riesce ad avvertire la polizia, albanese 27enne in manette

(AGR) Era nella camera da letto del suo appartamento al piano terra quando due malviventi sono apparsi sulla porta e, dopo averla immobilizzata, le hanno chiesto dove fosse la cassaforte. L’anziana donna ha detto loro di non possederne una e così, mentre un uomo la teneva sul letto, l’altro rovistava nei cassetti. Quando i rapinatori sono usciti, la vittima è riuscita ad alzarsi e ad andare al primo piano del palazzo a chiedere aiuto ad alcuni condomini che, immediatamente, hanno chiamato il 112 NUE.

Subito sono arrivate due pattuglie della Polizia di Stato, una del commissariato Trastevere, diretto da Maria Placanica, ed una del XII Distretto Monteverde, diretto da Maria Chiaramonte, che, dopo essersi assicurati che nell’abitazione non ci fosse più nessuno, aver allertato il 118 per verificare le condizioni di salute dell’anziana in evidente stato di agitazione ed aver preso le descrizioni dei malfattori, sono andati a caccia del malvivente.

Sono stati proprio gli agenti del commissariato Trastevere a notare un ragazzo, corrispondente alle descrizioni in una via lì vicino, che alla loro vista è fuggito correndo via. Dopo un breve inseguimento A.Q., 27enne di origine albanese residente a Verona, è stato bloccato ed arrestato. L’uomo, riconosciuto dalla vittima e da un testimone del palazzo che lo aveva visto fuggire dopo la rapina insieme ad un altro, è stato anche sanzionato ai sensi dell’attuale normativa di contrasto alla pandemia di Covid 19 per essersi recato, senza giustificato motivo, in una regione diversa da quella di residenza. La Polizia Scientifica, intervenuta per i rilievi del caso, ha constatato che i rapinatori si erano introdotti nell’abitazione forzando la porta finestra della camera da pranzo. Sono tuttora in corso le ricerche del complice scappato con la refurtiva consistente in 2 orologi in oro da polso, 1 braccialetto in avorio, 1 collana dello stesso materiale ed una collana in ambra.

Partecipa anche tu affinche' l'informazione vera e trasparente sia un bene per tutti

 
 
x

ATTENZIONE