SEI GIA' REGISTRATO? EFFETTUA ADESSO IL LOGIN.



ricordami per 365 giorni

HAI DIMENTICATO LA PASSWORD? CLICCA QUI

NON SEI ANCORA REGISTRATO ? CLICCA QUI E REGISTRATI !

Terra del futuro....la Festa dei Parchi del Lazio a Villa Borghese per la terza edizione

Gubbiotti: “Terra del Futuro ha mostrato la formidabile bellezza dei Parchi del Lazio, sinonimo di tutela ambientale, qualità della vita e sviluppo sostenibile”. Grande successo per l'evento dedicato alla natura, tutela della biodiversità e green economy

printDi :: 10 ottobre 2021 16:37
terra futura la sfilata

terra futura la sfilata

(AGR) A Roma è tornata TERRA DEL FUTURO, la 3ª edizione della Festa dei Parchi del Lazio dedicata a natura, tutela della biodiversità e green economy, in un racconto festoso del patrimonio ambientale e territoriale di ciascuna area protetta. Dopo le prime due edizioni che si sono svolte negli anni scorsi lungo Via dei Fori e nella riserva di Decima-Malafede, la festa è arrivata a Villa Borghese per tutto il fine settimana, organizzata da RomaNatura, l’ente regionale che gestisce il patrimonio di aree protette nella Capitale, in collaborazione con l’Assessorato alla Transizione Ecologica, Trasformazione Digitale della Regione Lazio e Legambiente Lazio. 

“Con Terra del Futuro abbiamo voluto mostrare la formidabile bellezza dei Parchi di Roma e del Lazio - dichiara Maurizio Gubbiotti, presidente di RomaNatura e coordinatore regionale di Federparchi - perchè ogni territorio dove esiste un Parco, una Riserva, un Monumento Naturale, un’Area Marina Protetta, è sinonimo di impatti positivi per la salute e la qualità della vita, ma anche sviluppo delle green economy e pietra angolare nella sfida alla febbre del pianeta, in chiave di adattamento ai mutamenti climatici e per i servizi ecosistemi impagabili dei quali le aree protette sono garanzia imprescindibile”. 

Terra del Futuro in questa due giorni ha portato nel cuore della Capitale momenti festosi, con bande musicali e gruppi folkloristici provenienti dai territori dei parchi regionali, ma anche educazione ambientale, laboratori e animazione per i più piccoli, con il gruppo folk “Monte Patulo”, la Banda Musicale di Villanova di Guidonia, il gruppo folk Ma.Tru. di Amatrice, gli Sbandieratori di Carpineto Romano, la sfilata in costume dell’Associazione “Le Tradizioni” di Minturno, le attività di animazione dell’associazione Gropius, lo spettacolo teatrale per bambini Chisssàchilosà, il mago Rubafiabe, i laboratori all’aperto della “Scuola nel Bosco” del Parco della Cellulosa e quelli dei Guardia Parco di RomaNatura e dei Parchi del Lazio.

“Festeggiamo i Parchi del Lazio insieme a tutti gli enti, le associazioni di cittadini che vivono e animano questi luoghi, gli agricoltori che qui hanno scelto la strada della sostenibilità e tutti quelli che li hanno a cuore - continua Maurizio Gubbiotti -. A Roma, nella capitale più verde e più agricola d’Europa, con iniziative come questa vogliamo spingere verso un forte rafforzamento del ruolo delle aree protette perchè cresca la conoscenza e la consapevolezza collettiva del ruolo straordinario dei parchi, per l’ambiente e la qualità della vita del presente e del futuro”.

“I Parchi sono la pietra angolare dello sviluppo sostenibile, e in grado di coniugare insieme la tutela della biodiversità, l’adattamento territoriale ai mutamenti climatici e il contrasto alla febbre del pianeta - commenta Roberto Scacchi presidente di Legambiente Lazio -. Un grande apprezzamento va a RomaNatura che ha fortemente voluto questa iniziativa, capace di colorare il cuore della Capitale con quanto di meglio c’è nel Lazio, con una proposta magnifica perché la cittadinanza conosca, apprezzi e viva con la giusta consapevolezza le aree protette”.

“Tra gli stand dei parchi sono stati in tanti quelli riempiti da Piccoli Comuni - dichiara Cristiana Avenali responsabile Piccoli Comuni e Contratti di Fiume della Regione Lazio -, perché quando nelle Aree Protette c’è la nostra Piccola Grande Italia, si crea una simbiosi formidabile che rafforza il portato culturale, storico, naturale, paesaggistico e ambientale di entrambi. La cura e la valorizzazione che insieme si riesce ad imprimere ai territori trova oggi un luogo che la rappresenta e la racconta nel cuore di Roma”.

foto da comunicato

Photo gallery

terra futura
terra futura
terra futura

Partecipa anche tu affinche' l'informazione vera e trasparente sia un bene per tutti

 
 
x

ATTENZIONE