SEI GIA' REGISTRATO? EFFETTUA ADESSO IL LOGIN.



ricordami per 365 giorni

HAI DIMENTICATO LA PASSWORD? CLICCA QUI

NON SEI ANCORA REGISTRATO ? CLICCA QUI E REGISTRATI !

Roma Natura, riaprono i parchi

Possiamo tornare a fruire i nostri parchi, lo dobbiamo fare sempre rispettando le norme anticontagio - ricorda il presidente di Roma Natura Maurizio Gubbiotti - e non gettiamo mai guanti e mascherine ovunque. Le Istituzioni però devono fare la loro parte.

printDi :: 25 maggio 2020 18:11
roma natura

roma natura

(AGR) Siamo finalmente tornati a poter riaprire seppur con tutte le dovute accortezze parchi e riserve, e come aree naturali vogliamo raccogliere subito la sfida di restituire ed assicurare alla comunità il diritto di rivivere questi luoghi con impegno ed attenzione continui, che vanno nel senso del miglioramento della qualità della vita delle persone. Tutto questo sta avvenendo inoltre alle porte della stagione estiva, ed è evidente quindi che occorre avviare con urgenza gli interventi di manutenzione delle aree verdi e dei parchi mettendo in campo da subito, in maniera sinergica, tutte le azioni di salvaguardia e controllo del territorio per permettere nuovamente una fruizione preziosa e fondamentale per tutti, che oggi deve essere ancor più  in sicurezza, e per prevenire focolai d’incendio che rischiano di causare un disastro ecologico.

Il Presidente di RomaNatura Maurizio Gubbiotti, visto l’approssimarsi della stagione estiva e potenziale innesco di incendi ha inviato una nota specifica di richiesta alle Istituzioni competenti, di adottare gli opportuni provvedimenti, tesi all’esecuzione di urgenti interventi di pulizia delle aree verdi e dei parchi gestiti dall’Ente a salvaguardia dell’igiene pubblica e della pubblica incolumità. “Le condizioni meteorologiche del periodo estivo, sono spesso causa di combustione ed incendi - dichiara Maurizio Gubbiotti, Presidente di RomaNatura - e ciò può arrecare notevole danno per l’incolumità dei cittadini e alla conservazione del patrimonio agro-forestale. La necessità di cura e manutenzione con interventi ordinari e straordinari, deve consentire di migliorare la qualità degli spazi pubblici rispondendo alle esigenze dei cittadini. E’ noto che l’effetto dei cambiamenti climatici, in costante aumento, - prosegue Gubbiotti - renda sempre più frequenti questi fenomeni con conseguenze drammatiche, aggravate oggi più che mai dall’emergenza sanitaria che stiamo vivendo, e garantire la cura del verde nel rispetto delle norme anti contagio, è indispensabile per una fruizione dei parchi e delle aree verdi in totale sicurezza. L’Ente RomaNatura, nel rispetto della propria autonomia istituzionale, ha da tempo predisposto una propria pianificazione AIB, mirando soprattutto ad ottimizzare il proprio sistema di previsione e prevenzione, integrandosi e coordinandosi con il corrispondente sistema regionale.

In risposta all’emergenza Covid -  continua Gubbiotti - e più in generale verso obiettivi di sostenibilità ambientale, è imprescindibile adottare tutte le misure necessarie, con urgenti interventi di manutenzione e cura delle aree verdi e dei parchi gestiti da RomaNatura, per garantirne una corretta fruizione e preservare la salute e l’incolumità collettiva. Il sistema dei parchi regionali gestiti da RomaNatura rimane di proprietà di coloro che l’avevano antecedentemente all’istituzione, e risulta quindi per circa il 50% privata e circa 50% pubblica, e nel pubblico per la quasi totalità in capo al Comune di Roma. Da quanto detto conclude Gubbiotti ne consegue che la protezione dagli incendi boschivi assume oggi una rilevanza ancor più delicata, e resta fondamentale che tutte le istituzioni stante anche l’attuale situazione di emergenza, rispondano nell’immediato con azioni manutentive sul territorio, provvedendo ad interventi di pulizia, sfalcio e potatura che garantiscano il diritto di ognuno di vivere in sicurezza il rapporto con la natura”.

Partecipa anche tu, con un piccolo contributo, affinche' l'informazione vera e trasparente sia un bene per tutti

 
 
x

ATTENZIONE