SEI GIA' REGISTRATO? EFFETTUA ADESSO IL LOGIN.



ricordami per 365 giorni

HAI DIMENTICATO LA PASSWORD? CLICCA QUI

NON SEI ANCORA REGISTRATO ? CLICCA QUI E REGISTRATI !

14 indagati per una frode al fisco milionaria

Sequestri di denaro e beni mobili e immobili per un ammontare di quasi 13 milioni di Euro

printDi :: 12 dicembre 2020 12:22
frode al fisco milionaria

frode al fisco milionaria

(AGR) I militari del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Firenze, sotto il coordinamento della locale Procura della Repubblica, nelle persone del Procuratore Aggiunto Gabriele Mazzotta e dal Sostituto Procuratore Fabio Di Vizio, hanno dato esecuzione a un decreto di sequestro preventivo di beni e liquidità del valore di circa 13 milioni di euro - adottato dal Giudice per le Indagini Preliminari del Tribunale fiorentino, dottor Federico Zampaoli - nei confronti dei rappresentanti di un consorzio di cooperative, con sede nella provincia di Firenze, responsabili di un giro di false fatture ammontante a circa 60 milioni di euro.

Nel merito è stato appurato che il consorzio di cooperative otteneva contratti d’appalto aventi ad oggetto prestazioni di facchinaggio e di trasporti, subito dopo affidate, in subappalto, a una cooperativa di lavoratori consorziata. Questa cooperativa fatturava nei confronti del consorzio “prestazioni di servizi”, assoggettandole ad IVA ed accumulando in poco tempo significativi debiti di imposta. L’Imposta sul Valore Aggiunto dovuta dalla cooperativa, tuttavia, non veniva versata e, dopo poco tempo, una volta raggiunta una significativa esposizione debitoria verso l’Erario, la stessa cooperativa cessava l’attività. Il subappalto veniva affidato, quindi, a un’altra cooperativa, subentrante nel contratto e nell'esecuzione dei lavori, alla quale venivano trasferiti i lavoratori della prima.

Nel corso dell’indagine, sono state individuate 59 cooperative - succedutesi operativamente nel tempo - per così dire “accumulatrici seriali” di IVA e utilizzate nel corso degli anni dal consorzio per perpetrare la frode, raggiungendo, tra il 2002 e il 2018, un debito tributario complessivo di 23 milioni di euro.

Tale sistema si traduceva in un illecito vantaggio per il consorzio, che beneficiava dell’IVA a credito derivante dalle prestazioni fatturate dalle cooperative, traslando in capo alle stesse ogni responsabilità rispetto alla successiva insolvenza e ai mancati versamenti.

Le indagini hanno appurato, in definitiva, l’assoluta inconsistenza e fittizietà delle cooperative coinvolte, meri contenitori di personale nei fatti direttamente rispondente alla governance del consorzio e da questa gestito in maniera spregiudicata.

I servizi dal consorzio fiorentino erano commissionati da note aziende italiane del settore delle spedizioni espresse e dei servizi logistici; attraverso il meccanismo fraudolento il consorzio riusciva anche a praticare ai committenti prezzi assai concorrenziali, a scapito, non solo del Fisco, ma anche di una lineare gestione del personale utilizzato dal consorzio per il tramite delle singole cooperative.

L’esito delle indagini ha consentito alla Procura della Repubblica di Firenze, diretta dal Procuratore Capo Giuseppe Creazzo, di richiedere al Tribunale fiorentino il sequestro di beni e liquidità, nei confronti del consorzio e di 14 persone fisiche, indagate, responsabili nel tempo e a vario titolo delle condotte penali contestate.

L’esecuzione del provvedimento, effettuata nei giorni scorsi dalla Fiamme Gialle ha quindi interessato diverse disponibilità immobiliari e mobiliari riconducibili ai tre principali indagati, rivestenti ruoli di responsabilità in seno al consorzio.

In particolare, sono stati oggetto di sequestro 30 terreni agricoli siti nei comuni di Vicchio di Mugello, Fiesole, Firenze e Bagno di Romagna (FC), 5 abitazioni di tipo civile in Firenze, Montemurlo (PO) e Forlì, 4 ulteriori immobili, tra magazzini e autorimesse sempre site a Vicchio di Mugello, Firenze e Montemurlo (PO), un’imbarcazione da diporto di 15 metri e infine quote societarie, nonché disponibilità finanziarie per un valore complessivo di circa 2 milioni di euro.

11/12/2020 10.20 Guardia di Finanza - Comando regionale Foto da comunicato Tratto da Met - http://met.cittametropolitana.fi.it/

Partecipa anche tu affinche' l'informazione vera e trasparente sia un bene per tutti

 
 
x

ATTENZIONE