SEI GIA' REGISTRATO? EFFETTUA ADESSO IL LOGIN.



ricordami per 365 giorni

HAI DIMENTICATO LA PASSWORD? CLICCA QUI

NON SEI ANCORA REGISTRATO ? CLICCA QUI E REGISTRATI !

Prato- Animali macellati e trasportati clandestinamente e senza protocolli sanitari, due denunciati.

Polizia municipale ​​ Sabato notte fermato un furgone durante un normale controllo

printDi :: 01 febbraio 2022 18:47
Prato- Animali macellati e trasportati clandestinamente

Prato- Animali macellati e trasportati clandestinamente

(AGR) All'interno del van vi erano otto capre fatte a pezzi e messe in degli scatoloni di cartone e i resti di macellazione in delle buste di plastica da confezionamento vestiti Gli agenti del Reparto Territoriale della Polizia Municipale potevano pensare che quel furgone fermato nella notte fra sabato e domenica trasportasse di tutto fuorchè quello che hanno trovato: otto capre fatte a pezzi e ancora sanguinanti​ poste in altrettanti scatoloni di cartone,​ mentre in buste di plastica per il confezionamento dei vestiti erano state messe le interiora.

La macabra scoperta è avvenuta durante un'ordinaria attività di controllo del territorio eseguita da​ due​ ​ Pattuglie​ del Reparto Territoriale​ della Polizia Municipale di Prato, che​ hanno intimato l'alt ad un furgone.​ Il conducente, P.M., 52 anni,​ italiano incensurato residente a Carpi, era accompagnato​ da un cittadino cinese, anch'esso ​ del modenese.

Alla​ richiesta degli agenti su cosa ci​ facessero a Prato​ i due uomini​ non erano​ in grado di dare una risposta convincente. Gli agenti, insospettiti dal comportamento evasivo e sospettoso del conducente,​ hanno chiesto​ di aprire il vano di carico​ dell'autocarro e a quel punto davanti a loro​ si è presentato uno scenario a dir poco raccapricciante:​ in otto scatoloni di cartone, sistemati in un contesto di degrado sanitario e sporcizia,​ erano stipate otto capre tagliate a pezzi, più le buste di plastica con i resti di macellazione.​

E' stata subito contattata l'Asl, che celermente ha fatto​ intervenire un ispettore sul posto. Tutta la carne, destinata certamente​ alla ristorazione umana, era​ priva di qualsiasi documentazione sanitaria, pertanto​ è stata​ sequestrata ed inviata a distruzione,​ ​ mentre il conducente ed il suo accompagnatore sono stati sanzionati amministrativamente dall'Asl e deferiti all'Autorità giudiziaria dalla Polizia Municipale per macellazione clandestina di animali destinati al consumo umano. Sono in corso ulteriori indagini volte ad accertare la provenienza e la destinazione della carne.

Comunicato stampa Comune di Prato 

Foto da comunicato stampa.

Partecipa anche tu affinche' l'informazione vera e trasparente sia un bene per tutti

 
 
x

ATTENZIONE