SEI GIA' REGISTRATO? EFFETTUA ADESSO IL LOGIN.



ricordami per 365 giorni

HAI DIMENTICATO LA PASSWORD? CLICCA QUI

NON SEI ANCORA REGISTRATO ? CLICCA QUI E REGISTRATI !

Mareggiata di Marina di Massa, la Regione non ha mai smesso di contrastare l’erosione costiera

printDi :: 02 gennaio 2021 14:22
mareggiata Marina di Massa

mareggiata Marina di Massa

(AGR) La forte mareggiata che si è verificata in questi giorni, investendo il litorale settentrionale e meridionale della Toscana, ha rappresentato un evento caratterizzato da un’elevata intensità, per il quale la Protezione Civile aveva diramato anche allerta arancione per mareggiate e vento. “Comprendo le preoccupazione espresse dai balneari, visti i significativi disagi e danni provocati dalla mareggiata – dichiara l’assessore regionale all’ambiente, difesa del suolo e protezione civile, Monia Monni –. Al contrario, stupiscono le dichiarazioni del sindaco Persiani che ha dimenticato di ricordare che la Regione Toscana non ha mai smesso di operare sulla costa, sia finanziando interventi ad altri enti sia intervenendo direttamente. A questo proposito ritengo opportuno chiarire che la Regione Toscana ‘ha battuto un colpo’ da oltre 2,3 milioni di euro, per il litorale di Massa a sud del fosso Poveromo. Si tratta di lavori, attualmente in corso, che stanno interessando un ripascimento con ghiaia e poi in sabbia. Inoltre, per quanto riguarda gli altri tratti del litorale massese, come Regione siamo impegnati in due diverse progettazioni che hanno ad oggetto la zona sud della foce del Frigido e la zona dei Ronchi, alle quali daremo massima priorità.” Per l’intervento di ripascimento di Poveromo, in particolare, è previsto il versamento di centomila metri cubi di sedimenti marini, provenienti dal dragaggio dell’accumulo presente nei pressi del porto di Viareggio e di quattromila metri di ghiaia provenienti da cave terrestri. “L’erosione costiera – aggiunge l’assessore - è strettamente connessa al tema dei cambiamenti climatici e ci deve vedere tutti impegnati alla individuazione e nella realizzazione degli interventi necessari in un’ottica di programmazione che coinvolga tutto il litorale toscano. A questo fine nei prossimi giorni mi recherò sulla costa a verificare la situazione ed attiverò una task force con i tecnici regionali, i balneari e gli enti locali interessati a partecipare per discutere la strategia regionale già elaborata e verificare eventuali ulteriori azioni da mettere in campo”.

Partecipa anche tu affinche' l'informazione vera e trasparente sia un bene per tutti

 
 
x

ATTENZIONE