SEI GIA' REGISTRATO? EFFETTUA ADESSO IL LOGIN.



ricordami per 365 giorni

HAI DIMENTICATO LA PASSWORD? CLICCA QUI

NON SEI ANCORA REGISTRATO ? CLICCA QUI E REGISTRATI !

Inchiesta su falso pomodoro, Saccardi: “Tutelare produttori, lavoratori e consumatori”

printDi :: 28 aprile 2021 15:26
Inchiesta su falso pomodoro

Inchiesta su falso pomodoro

(AGR) Ci sono due punti fermi in questa preoccupante vicenda: la fiducia nel lavoro degli inquirenti e della magistratura e la necessità di salvaguardare il futuro della filiera toscana del pomodoro e dei tanti addetti e su questo aspetto l’attenzione della Regione, a difesa dei produttori locali, dei lavoratori impiegati nel comparto e dei consumatori, sarà massima”.​

La vicepresidente e assessora all’agroalimentare, Stefania Saccardi, interviene sull’inchiesta per presunta frode in commercio che ha coinvolto l’azienda Italian food del Gruppo Petti, con stabilimento a Venturina (Li), dove sono stati sequestrati quantitativi di pomodoro falsamente etichettato come italiano. “Le frodi alimentari – prosegue – sono nemiche non solo della salute dei cittadini, ma anche della buona economia, soprattutto in un settore come quello dell’agroalimentare che, in Toscana, ha nel rispetto della qualità e della tipicità i suoi punti di forza”.

Partecipa anche tu affinche' l'informazione vera e trasparente sia un bene per tutti

 
 
x

ATTENZIONE