SEI GIA' REGISTRATO? EFFETTUA ADESSO IL LOGIN.



ricordami per 365 giorni

HAI DIMENTICATO LA PASSWORD? CLICCA QUI

NON SEI ANCORA REGISTRATO ? CLICCA QUI E REGISTRATI !

Furti su autovetture nell’Oltrarno: Carabinieri e Polizia Municipale eseguono altre misure cautelari

Per cinque persone ritenute responsabili, a vario titolo, di furti su autovetture commessi tra ottobre 2021 e gennaio 2022 tra l’Oltrarno e l’Isolotto

printDi :: 24 marzo 2022 15:48
Carabinieri-Comando provinciale di Firenze 

Carabinieri-Comando provinciale di Firenze 

(AGR) Nella mattinata odierna i Carabinieri della Compagnia di Firenze Oltrarno e personale della Polizia Municipale di Firenze hanno dato esecuzione ad una misura cautelare emessa dall’Ufficio GIP presso il Tribunale di Firenze, su richiesta della Procura della Repubblica del capoluogo toscano, nei confronti di cinque persone ritenute responsabili, a vario titolo, di furti su autovetture commessi tra ottobre 2021 e gennaio 2022 tra l’Oltrarno e l’Isolotto.

Nel corso dell’attività d’indagine, svolta dai Carabinieri della Stazione di Palazzo Pitti e dal Reparto Anticrimine della Polizia Municipale di Firenze mediante l’acquisizione di filmati di videosorveglianza sia pubblica che privata e la successiva identificazione degli odierni indagati, lo scorso 9 febbraio a carico di alcuni di essi erano già state eseguite perquisizioni delegate, finalizzate alla ricerca di refurtiva nelle loro abitazioni, nonché tratti in arresto due minorenni in esecuzione di misura cautelare nell’ambito di una parallela attività investigativa coordinata della Procura della Repubblica presso il Tribunale per i Minorenni di Firenze.

Sulla base degli elementi di prova sinora raccolti, secondo l’ipotesi d’accusa vagliata dal GIP, si ritiene che gli indagati si siano resi responsabili di 12 episodi di furto (10 consumati e 2 tentati) ai danni di autovetture parcheggiate in pubblica via nella zona dell’Oltrarno (Porta Romana, Piazza della Calza, Piazza Tasso, Viale Petrarca, Via Santo Spirito e Piazza San Francesco di Paola) nonché all’interno di parcheggi privati (Parcheggio Oltrarno e Scaf Sansovino).

A carico di quattro indagati, di età compresa tra i 20 e i 23 anni, è stata applicata la misura cautelare degli arresti domiciliari (eseguita nei confronti di tre di essi; il quarto, un 22enne, non è stato al momento rintracciato); il quinto indagato, 18enne, è stato invece sottoposto al divieto di dimora nel Comune di Firenze.

Il procedimento è attualmente pendente in fase di indagini e l’effettiva responsabilità delle persone destinatarie della misura cautelare, in uno con la fondatezza delle ipotesi d’accusa mosse a loro carico, saranno vagliate nel corso del successivo processo. Non si escludono ulteriori sviluppi investigativi e probatori, anche in favore delle persone sottoposte ad indagini.

24/03/2022 12.03

Carabinieri-Comando provinciale di Firenze 

Tratto da Met

Partecipa anche tu affinche' l'informazione vera e trasparente sia un bene per tutti

 
 
x

ATTENZIONE