SEI GIA' REGISTRATO? EFFETTUA ADESSO IL LOGIN.



ricordami per 365 giorni

HAI DIMENTICATO LA PASSWORD? CLICCA QUI

NON SEI ANCORA REGISTRATO ? CLICCA QUI E REGISTRATI !

Allo stadio con petardi e fumogeni in tasca o nascosti sotto i pantaloni.  4 DASPO nei confronti di tifosi ospiti

La Polizia di Stato scopre a Novoli dosi di cocaina nascoste dentro un pacchetto di caramelle alla menta

printDi :: 25 maggio 2022 16:20
Polizia di Stato

Polizia di Stato

(AGR) Fiorentina - Juventus: il Questore della provincia di Firenze ha disposto il divieto di accedere, da uno a due anni, ai luoghi dove in tutta Europa, Italia compresa, si svolgono incontri di calcio per 4 tifosi juventini sorpresi sabato scorso dalla Polizia di Stato all’ingresso dello stadio “Franchi” con addosso petardi e fumogeni, comportamento vietato per legge.

Per tutti e 4 è scattata subito la denuncia, alla quale è seguito il provvedimento elaborato in questi giorni dalla Divisione Polizia Anticrimine della Questura di Firenze.

Sono tutti giovani di età compresa tra i 19 e i 25 anni e quasi tutti provenienti dal milanese, mentre in un caso dalla zona intorno a Matera.

Durante gli accurati controlli della Polizia nella fase del cosiddetto “prefiltraggio”, nell’area dalla quale si accede al percorso obbligato che porta direttamente ai cancelli dello stadio, gli agenti hanno scoperto che i 4 supporter bianconeri avevano provato ad accedere alla manifestazione sportiva, portandosi dietro degli artifizi pirotecnici in violazione delle vigenti normative.

In due casi gli oggetti sequestrati erano addirittura nascosti sotto gli slip degli indagati, negli altri due, direttamente nelle tasche dei pantaloni.

'''La Polizia di Stato scopre a Novoli dosi di cocaina nascoste dentro un pacchetto di caramelle alla menta
'''
Lunedì pomeriggio la Polizia di Stato ha arrestato a Novoli un cittadino marocchino di 26 anni con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

L’uomo, intorno alle 18.30, ha attirato l’attenzione di un poliziotto in borghese della Squadra di Polizia Giudiziaria del Commissariato di Rifredi che lo ha sorpreso in strada mentre, dopo aver parcheggiato la sua bici, si metteva in tasca qualcosa appena preso da terra dopo aver scavato tra le foglie in mezzo ad un cespuglio in viale Guidoni.

Si trattava di una confezione apparentemente di semplici caramelle alla menta, ma che invece nascondeva al suo interno ben 13 dosi confezionate di cocaina; altre 2 (per un totale di oltre 18 grammi) sono invece saltate fuori dalle tasche dei pantaloni dell’arrestato.

Tra i cespugli, intorno ai quali era stato visto armeggiare, è stato invece ritrovato un piccolo bilancino di precisione oltre ad un'altra confezione di caramelle con all’interno materiale verosimilmente utilizzato per il confezionamento degli stupefacenti.

Il 26enne è finito subito in manette, ma durante il controllo il suo telefono ha continuato a squillare con una certa insistenza: secondo quanto emerso, un probabile cliente dell’arrestato avrebbe voluto fissare un appuntamento per acquistare una dose di cocaina, come avrebbe già fatto altre decine di volte in passato.

25/05/2022 12.09 

Foto da comunicato stampa 

Tratto da Met.

Partecipa anche tu affinche' l'informazione vera e trasparente sia un bene per tutti

 
 
x

ATTENZIONE