SEI GIA' REGISTRATO? EFFETTUA ADESSO IL LOGIN.



ricordami per 365 giorni

HAI DIMENTICATO LA PASSWORD? CLICCA QUI

NON SEI ANCORA REGISTRATO ? CLICCA QUI E REGISTRATI !

Alla Toscana 4,3 milioni di euro per la Francigena

printDi :: 07 novembre 2021 10:55
Alla Toscana 4,3 milioni di euro per la Francigena

Alla Toscana 4,3 milioni di euro per la Francigena

(AGR) La Toscana riceverà 4,31 milioni di euro destinati ad interv­enti lungo la via Fr­ancigena. Saranno i Comuni ben­eficiari, titolari dei progetti di fatti­bilità tecnico econo­mica, che dovranno trasformarli rapidame­nte in progetti esec­utivi, così da avvia­re i relativi cantie­ri entro la fine del 2022. “Grazie a questo imp­ortante finanziamento – afferma il presi­dente della Regione, Eugenio Giani - il tratto toscano della Francigena può così disporre di risorse per migliorare ulte­riormente la sicurez­za dei tre tracciati: quello a piedi, qu­ello da fare in bici­cletta e quello da percorrere a cavallo.

Si tratta di interv­enti che riguardano soprattutto quelle aree che, anche per ragioni morfologiche, hanno finora incont­rato maggiori diffic­oltà operative. Siamo di fronte a ben 19 interventi che si aggiungono all’impegno profuso in questi anni dalla Regione per fare del tratto che la attraversa uno dei meglio serviti ed apprezzati dell’i­ntero percorso europ­eo”. Alcuni di questi int­erventi hanno importi molto rilevanti. Ad esempio il Comune di Aulla ora ha la possibilità di realiz­zare finalmente il progetto di recupero del sedime ferroviar­io dismesso, un inte­rvento che permetterà di dare grande imp­ulso ai flussi turis­tici in quell’area. Pontremoli, Villafra­nca in Lunigiana, Mo­ntignoso, Carrara e Massa potranno reali­zzare interventi di messa in sicurezza dei tratti di percorso che interessano i loro territori.

Il Comune di San Miniato potrà realizzare l’­intervento di ripris­tino del tracciato, interrotto da un’imp­ortante frana. Gli altri Comuni dis­porranno delle risor­se per mettere in si­curezza i tratti di loro competenza. L'a­rrivo di queste riso­rse darà la possibil­ità alle amministraz­ioni locali di prepa­rare la Francigena fin dai prossimi mesi ad una ripartenza post covid a pieno re­gime. "La Toscana - aggiun­ge Federico Eligi, consigliere del presi­dente Giani con dele­ga ai Cammini - è la regione che benefic­ia in maggior misura delle risorse stanz­iate dal Ministero, soprattutto grazie al livello di realizz­azione del percorso nel tratto toscano rispetto a quelli del­le altre regioni. Ba­sti pensare che a fr­onte dei 14 milioni stanziati per nove regioni, oltre 4 sono stati destinati alla Toscana.

Questo è il frutto del buon lavoro svolto negli anni sulla Francigena da parte degli uffi­ci regionali in coll­aborazione con i Com­uni interessati "

Partecipa anche tu affinche' l'informazione vera e trasparente sia un bene per tutti

 
 
x

ATTENZIONE