SEI GIA' REGISTRATO? EFFETTUA ADESSO IL LOGIN.



ricordami per 365 giorni

HAI DIMENTICATO LA PASSWORD? CLICCA QUI

NON SEI ANCORA REGISTRATO ? CLICCA QUI E REGISTRATI !

Fiumicino, Necropoli e Porti imperiali, l'archeologia rilancia il turismo

Mozione Michela Califano: garantire l’apertura giornaliera della Necropoli di Porto e dei Porti Imperiali di Claudio e Traiano per far conoscere due siti archeologici unici al mondo e valorizzare il turismo in un importante quadrante della Regione Lazio

printDi :: 25 giugno 2020 15:49
Fiumicino, Necropoli e Porti imperiali, l'archeologia rilancia il turismo

(AGR) ‘Garantire l’apertura giornaliera della Necropoli di Porto e dei Porti Imperiali di Claudio e Traiano a Fiumicino’ importantissima per far conoscere due siti archeologici unici al mondo e valorizzare il turismo sostenibile in un importante quadrante della Regione Lazio. Lo prevede la mozione del consigliere regionale PD, Michela Califano, approvata dal consiglio regionale nella seduta di oggi. La mozione impegna il Presidente della Regione e la giunta a farsi portavoce nelle sedi opportune.

“Ringrazio il consiglio regionale e la giunta per aver recepito immediatamente le istanze che arrivano da un territorio, quello di Fiumicino, a forte vocazione turistica - spiega Michela Califano -. In questo territorio sorgono infatti due complessi archeologici unici al mondo che da 4 anni ormai fanno parte del Parco Archeologico di Ostia Antica. La Necropoli di Porto, che ospita 200 tombe straordinariamente conservate, è aperta solo su prenotazione e a singhiozzo. L’area dei Porti Imperiali, ormai da molto tempo meta di studi e ricerche di importanti università europee per la sua straordinarietà, è accessibile invece solo 3 giorni al mese. Nonostante si sia discutendo da tempo di un biglietto unico integrato per visitare l’intero Parco archeologico a oggi tale iniziativa non è stata ancora attivata. L’apertura quotidiana di questi due gioielli archeologici invece – sottolinea ancora Califano – darebbe una spinta importante a un turismo sostenibile e di qualità, fondamentale soprattutto come traino per le imprese locali e il comparto ricettivo fortemente in crisi dopo l’epidemia Covid-19, dando l’opportunità agli appassionati e non di conoscere qualcosa che solo la nostra Regione ha la fortuna di ospitare. Sono quindi davvero felice che il consiglio abbia approvato la mia mozione e che l’iter per l’apertura di questi siti possa iniziare oggi con un documento ufficiale”.

Partecipa anche tu, con un piccolo contributo, affinche' l'informazione vera e trasparente sia un bene per tutti

 
 
x

ATTENZIONE