SEI GIA' REGISTRATO? EFFETTUA ADESSO IL LOGIN.



ricordami per 365 giorni

HAI DIMENTICATO LA PASSWORD? CLICCA QUI

NON SEI ANCORA REGISTRATO ? CLICCA QUI E REGISTRATI !

Roma Urbs Mundi, 15 km nel centro città per tremila runner

Dopo una corsa solitaria vince la Roma Urbs Mundi fra gli uomini Yassin Bouih della Guardia di Finanza. Argento assoluto sulle siepi a Rieti quest’anno, sulla finish line del Circo Massimo ha fatto registrare il tempo di 48.51 Fra le donne vittoria della finanziera Sveva Fascetti

printDi :: 16 ottobre 2022 19:46
Roma Urbs Mundi, 15 km nel centro città per tremila runner

(AGR) Tremila partecipanti al via della 15 km. Dopo una corsa solitaria vince la Roma Urbs Mundi fra gli uomini Yassin Bouih della Guardia di Finanza. Argento assoluto sulle siepi a Rieti quest’anno, azzurro nel cross, ventisei anni il prossimo Novembre, sulla finish line all’interno del Circo Massimo ha fatto registrare il tempo di 48.51, distanziando di oltre un minuto il finanziere Federico Riva, ventiduenne come lui allenato da Vittorio Di Saverio, che il 4 settembre a Padova aveva corso i 1500 nell’ottimo tempo di 3.37.38.

Terzo gradino del podio per Domenico Liberatore, Podistica Solidarietà, atleta che si distingue ogni domenica nella competizioni territoriali su strada e quarto Danilo Martin, sorpresa della giornata, un atleta allenato dal Running Project Luciano Duchi del bancari Romani, rispettivamente 49.59 e 50.28.

Fra le donne vittoria della finanziera Sveva Fascetti, quarta sui 3000 siepi negli assoluti di Rieti 2022, con il tempo di 56.43 che ha preceduto la madrina della manifestazione, la più volte azzurra Rosaria Console, non più atleta full time, che ha mostrato la sua classe conquistando la piazza d’onore con il tempo di 57.30, terza l’atleta della società Roma Acquacetosa, Biancamaria Boev 57.36.Nella splendida cornice del Circo Massimo, questa mattina sono stati 3000 gli atleti che hanno preso parte alla Roma Urbs Mundi, la prima 15 km omologata in Italia.

Oltre 500 i non competitivi presenti alla passeggiata organizzata con il Policlinico Gemelli, la Longevity Run. La bellezza dei monumenti, delle vie e delle piazze più suggestive della capitale, hanno fatto da scenario ad un evento destinato a crescere e a diventare uno dei più amati e partecipati della Capitale. 

A dare lo start Alessandro Onorato, l’assessore allo Sport Moda Turismo Grandi Eventi di Roma Capitale: “Siamo felici che per la prima volta in Italia venga ufficialmente riconosciuto il percorso di gara sulla distanza dei 15 km e che questo avvenga proprio a Roma in un tracciato che si snoda tra le bellezze storiche della città. Con piacere abbiamo concesso agli organizzatori l’utilizzo di una location unica al mondo, vista la finalità di questo appuntamento volto a promuovere il tema della salute e della prevenzione. Vogliamo che Roma sia sempre di più teatro di eventi come questo che ci aiutano e veicolare un messaggio importante: lo sport è vita, benessere, socialità e divertimento”.Prima società per numero di arrivati gli organizzatori dei Bancari Romani, seguiti da LBM sport e da Podistica Solidarietà. 

ROMA CONCORRE PER LA LEGALITÀ

Oltre 200 invece i partecipanti a Roma Concorre per la Legalità, il trofeo organizzato con la Guardia di Finanza e la CNA di Roma per lanciare un messaggio sul valore civile ed educativo della legalità economica.

Così il Generale Virgilio Pomponi, Comandante regionale del Lazio: “Ci sentiamo portatori del valore della legalità economica, comune a tutti i cittadini. Lo sport è un veicolo fenomenale per spiegare questi valori. Abbiamo coinvolto Confindustria, i contribuenti, l’ordine dei commercialisti, degli avvocati, tutti i professionisti che insieme a noi correranno per ricordare l’articolo 53 della Costituzione “tutti devono concorrere alle spese pubbliche in ragione della loro capacità contributiva”. 

IL LONGEVITY VILLAGE

Nella giornata di ieri al Circo Massimo, migliaia le persone che si sono sottoposte ai controlli messi a punto dal Professor Landi, Primario di Geriatria del Policlinico Gemelli. Con loro anche la Carovana della Prevenzione della Komen Italia Onlus, che ha eseguito ecografie e mammografie. 

Così Francesco Landi: “Per uscire dall’Ospedale e portare sul territorio il nostro obiettivo di ricerca della Longevità cosa c’è di meglio del centro storico e del Circo Massimo! Tutti hanno potuto accedere alla prevenzione, quest’anno anche insieme al gruppo Komen specializzato nella prevenzione dei tumori del seno. L’idea è quella di fare dello sport un veicolo di salute, diritto di tutti noi. II Policlinico Gemelli c’è, la mia squadra c’è e ne sono particolarmente orgoglioso. Spero questo sia un ulteriore inizio e di poter andare avanti insieme”

foto archivio AGR

Partecipa anche tu affinche' l'informazione vera e trasparente sia un bene per tutti

 
 
x

ATTENZIONE