SEI GIA' REGISTRATO? EFFETTUA ADESSO IL LOGIN.



ricordami per 365 giorni

HAI DIMENTICATO LA PASSWORD? CLICCA QUI

NON SEI ANCORA REGISTRATO ? CLICCA QUI E REGISTRATI !

Prato diventa tricolore per il ciclismo paraolimpico con la crono

Appuntamento per domenica 11 luglio con partenza alle 9 e arrivo in via Valentini

printDi :: 06 luglio 2021 15:27
Prato diventa tricolore per il ciclismo paraolimpico

Prato diventa tricolore per il ciclismo paraolimpico

(AGR) Domenica 11 luglio si terrà a Prato il Campionato italiano di paraciclismo crono 2021, memorial Gastone Nencini e memorial Enzo Coppini, con partenza alle 9 e arrivo​ in via Valentini.

Tra i protagonisti della gara, presentata stamani martedì 6 luglio in Salone consiliare, ci sarà il campione handbike pratese Christian Giagnoni insieme a 8 campioni del mondo.

Al maschile: Diego Colombari MH5, Paolo Cecchetto MH3, Luca Mazzone MH2 ,Fabrizio Cornegliani MH1 e Giorgio Farroni MT1.

Al femminile: Simona Canipari WH1, Roberta Amadeo WH2 e Francesca Porcellato WH3. Per l'occasione parteciperanno tutte le categorie del paraciclismo (tandem, ciclismo, handbike e triciclo) con l'obiettivo di conquistare il titolo italiano e soprattutto il pass per le Paraolimpiadi di Tokio 2021.

Un circuito di 5,3 km (via Valentini, piazza Europa, via Firenze, viale della Repubblica, Declassata e ritorno in via Valentini) da fare il più velocemente possibile e soprattutto alla presenza di tanti atleti che dopo un infortunio o un incidente si sono rimessi in pista ed ora sognano in grande. "Prato con questa manifestazione vuole ripartire - ha spiegato l'assessore allo Sport Luca Vannucci -, sarà uno spettacolo unico poter assistere alle performance di questi atleti".

"E' stata una scommessa perché la richiesta è arrivata durante il lockdown - ha detto l'assessore alla Mobilità Flora Leoni -. Insieme alla Polizia Municipale​ e agli organizzatori siamo riusciti a trovare le risorse e anche il modo per far sì che la corsa potesse permettere delle vie di uscita".

"Ci saranno 4 blocchi e al termine di ogni categoria verrà fatta un'interruzione di 10 minuti per poi riprendere la corsa -​ ha precisato il comandante della Polizia Municipale​ Marco Maccioni -. Un modo per unire l'aspetto sportivo, la sicurezza e la viabilità cittadina".

Lo start sarà alle 9 per una mattinata davvero spettacolare dove gli atleti provenienti da tutta Italia si sfideranno per vincere ma anche per essere protagonisti di un avvenimento esaltante. "Prato nel 2018 aveva già ospitato una tappa del Giro d'Italia Handbike e il successo è stato davvero incredibile - ha spiegato Elisabetta Nencini, figlia del campione Gastone Nencini -. In questo caso sarà una gara di velocità ma la spinta e la determinazione è la stessa e unire il nome di mio padre a questi atleti è bellissimo". "Correre a Prato per me è qualcosa di straordinario - ha precisato il campione handbike Christian Giagnoni -. Mi sono preparato e il percorso è incredibile perché tocca posti a cui sono legato e dove tutti i giorni mi alleno.

Spero che ci sia tanta gente a tifare e soprattutto ad applaudire anche i miei avversari perché è una sfida contro se stessi e se riesci a prendere la spinta giusta puoi volare". Le premiazioni si svolgeranno​ al Prato City.

Inoltre mercoledi 7 luglio alle 20,30 al Playgroud del Serraglio si terrà l'incontro dal titolo "Handbike, disabilità e inclusione" con il progetto "A Ruota Libera" della pallamano,​ dove si affronterà anche​ il tema importante della sicurezza con l'aiuto di esperti e al quale parteciperanno personaggi che sono riusciti attraverso lo sport ad essere di nuovo protagonisti. L'ingresso è libero e ognuno potrà portare la propria testimonianza.

Foto da comunicato stampa Comune di Prato

Partecipa anche tu affinche' l'informazione vera e trasparente sia un bene per tutti

 
 
x

ATTENZIONE