SEI GIA' REGISTRATO? EFFETTUA ADESSO IL LOGIN.



ricordami per 365 giorni

HAI DIMENTICATO LA PASSWORD? CLICCA QUI

NON SEI ANCORA REGISTRATO ? CLICCA QUI E REGISTRATI !

La SIS Roma "espugna" con autorità (20-6) il fortino del Bogliasco

Nel recupero di campionato di serie A1, di pallanuoto femminile, giocato oggi in Liguria, le romane si impongono con autorità (20-6) sul Bogliasco 1951. Sabato prossimo 18 dicembre al Centro Federale Fin di Ostia, l’ultima partita dell’anno con il Trieste (ore 16)

printDi :: 14 dicembre 2021 21:37
la concentrazione prima della partita Ph credit: Sport Reporter.

la concentrazione prima della partita Ph credit: Sport Reporter.

(AGR) Dopo il ritorno amaro dal secondo turno in Euro League, la SIS Roma reagisce con una prestazione sontuosa a Bogliasco, uno dei templi della pallanuoto italiana, imponendosi con un perentorio 20-6 sulle liguri, a conclusione di una partita che è sempre stata saldamente in mano alle ragazze di Capanna. Una vittoria che serviva al morale, una vittoria necessaria a confermare la leadership in classifica. Da stasera, infatti, le romane che dovevano recuperare un turno di campionato nella regular season della serie A1 di pallanuoto femminile sono tornate in testa alla classifica da sole ed ora si accingono a chiudere il 2021 affrontando ad Ostia (Centro Federale Fin Freccia Rossa, 18 dicembre ore 16) il Trieste.

“E’ stata una partita complicata, soprattutto all’inizio - ha commentato il coach – sia per il valore delle avversarie, brave a rimontare (dallo 0-3 al 2-3) e sia perché le ragazze erano contratte. Da quel momento, però, sono state brave a controllare la reazione delle padrone di casa, chiudendo la partita nel secondo e terzo tempo (5-1, 4-0). Ho visto la reazione della squadra dinanzi alle difficoltà, si sono difese con determinazione e poi hanno imposto il nostro gioco di sempre.

Sono stati quattro mesi intensi, da settembre a Natale questa squadra in Italia, tra campionato e Coppa Italia non ha mai perso e pareggiato una sola partita a Verona con un’altra candidata all’affermazione finale. Resta la parentesi amarissima del secondo turno di Coppa Len, dopo aver fatto un buon primo girone, ma ci rifaremo in ambito nazionale parlando poco e lavorando ancora di più. Ora la concentrazione è tutta sulla partita di sabato e dopo analizzeremo il lavoro fatto negli ultimi quattro mesi.”

Sabato con il Trieste sarà l’ultima partita di regular season prima della sosta di Natale, la SIS Roma vuole vincere e mantenere la testa della classifica. “Ogni partita fa storia a sé. - continua il coach Marco Capanna – Dobbiamo mantenere alta la concentrazione e chiudere in bellezza per ripartire nel 2022 con la stessa voglia e determinazione di vincere che ci ha accompagnato durante il 2021. Tutte le esperienze sportive, anche quelle negative, servono a migliorare il proprio bagaglio tecnico-sportivo, per imparare a vincere...spesso, prima, bisogna imparare a perdere e ad analizzare quanto accaduto in vasca per evitare di ripetere gli stessi errori. Ecco, a Bogliasco, rispetto ad altre esperienze, ho visto dei passi avanti anche in questa direzione”.

TABELLINO

BOGLIASCO 1951 - SIS ROMA

6-20

(4 – 5; 1 – 5; 0 – 4; 1 – 6)

BOGLIASCO 1951: Malara, De March 1, Cavallini, Cuzzupè, Mauceri, G. Millo 2, Lombella, Rogondino 2, Paganello 1, Rayner, Carpaneto, Rosta, Sokhna.

All. Sinatra

SIS ROMA: Eichelberger, Cocchiere 2, Galardi 2, Avegno 3, Giustini 2, Ranalli 3, Picozzi 2, Tabani 1, Nardini 2, Di Claudio, Storai 1, La Roche 2, Brandimarte.

All. Capanna

Arbitri: Bensaia e Piano

Superiorità numeriche: Bogliasco 4/7 e SIS Roma 4/6 + 2 rigori

Note: Nessuna giocatrice uscita per limite di falli.

Ph credit: Sport Reporter.

Photo gallery

azioni di gioco Ph credit: Sport Reporter.
azioni di gioco Ph credit: Sport Reporter.

Partecipa anche tu affinche' l'informazione vera e trasparente sia un bene per tutti

 
 
x

ATTENZIONE