SEI GIA' REGISTRATO? EFFETTUA ADESSO IL LOGIN.



ricordami per 365 giorni

HAI DIMENTICATO LA PASSWORD? CLICCA QUI

NON SEI ANCORA REGISTRATO ? CLICCA QUI E REGISTRATI !

Da Torvajanica ad Ostia surfando sulle onde, alla Lega Navale l'Allwave Cup Ocean Race

La Lega Navale di Ostia sul lungomare Duilio e la sezione della Lega Navale di Pomezia ospiterà nel week end due eventi in uno, da una parte l’attesa sfida dell’ Allwave Cup Ocean Race (evento FICK) e i "Paladini del mare" iniziativa di pulizia delle acque

printDi :: 08 ottobre 2020 16:19
Allwave cup canoa

Allwave cup canoa

(AGR) La Lega Navale di Ostia sul lungomare Duilio ospiterà nel week end due eventi in uno, da una parte l’attesa sfida dell’ Allwave Cup Ocean Race – Campionato italiano di canoa (evento della Federazione Italiana Canoa e Kayak), nel quale oltre cento atleti provenienti da ogni parte d’Italia si contenderanno il titolo nello specchio d’acqua tra la Lega Navale Italiana Sezione di Ostia e la Lega Navale Italiana Sezione di Pomezia, circa 10 miglia di mare da percorrere solo andata con partenza da Torvajanica,  surfando a bordo di canoe oceaniche.

Una competizione dall’alto tasso adrenalinico che raggiungerà il suo momento clou nella giornata di sabato. Una gara di surfski in long-distance, ossia una canoa veloce per lunghe distanze capace di surfare onde anche di grandi dimensioni, in grado di andare più veloce delle altre rispettando lo standard olimpico. Non c’è onda, infatti, che un surfski non possa cavalcare…

Una specialità che sta appassionando sempre più atleti a tutti i livelli. Anche la Lega Navale Italiana sezione di Ostia si è avvicinata “alla grande” investendo tempo e risorse. E tra gli atleti spicca il talento di Matteo Finizio, classe 2002 che sarà probabilmente in gara per la categoria Surfski Junior Men e assoluta.

Si inizia, dunque, domani venerdì con l’accoglienza degli atleti e dei team partecipanti, nel pomeriggio previste le prove in mare e successivamente una straordinaria raccolta di rifiuti in mare, a confermare la natura assolutamente ecologista di questo sport.

La cura per il mare e la lotta all’inquinamento marino è il secondo tema della tre giorni sul lungomare di Ostia. Sabato 10 ottobre, alla Lega Navale Sezione di Ostia e in quella di Pomezia, avrà luogo la prima edizione dell’iniziativa “I Paladini del Mare”, ossia, è in programma una raccolta di materiali inquinanti, che coinvolgerà il tratto di mare davanti al litorale di Ostia e quello del Canale dei Pescatori. Il progetto realizzato dalla Presidenza Nazionale della Lega Navale Italiana ha l’obiettivo di diffondere la cultura del rispetto dell’ambiente marino, promuovendo comportamenti corretti e sostenibili.

Il lungomare di Ostia sarà la location dell’evento pilota. La manifestazione, infatti, in seguito si allargherà a tutte le Sezioni in giro per l’Italia anche allo scopo di realizzare una mappatura dell’inquinamento dei litorali attraverso la raccolta di plastica e altri materiali inquinanti. L’evento è stato organizzato in collaborazione con la Capitaneria di porto di Roma, insieme alle Associazioni Italia in Canoa, Marevivo, Care the Oceans, The Conservation Project International, la Scuola Italiana Cani Salvataggio, e con il patrocinio della Fondazione Univerde.

“Sarà una tre giorni importantissima per tutti coloro che amano il mare e che lo vogliono in salute. – afferma il Presidente della Lega Navale Sezione di Ostia, Carola De Fazio. - L’emergenza sanitaria che stiamo vivendo ci impone un approccio più rispettoso verso il mondo che ci ospita e quindi anche verso mari, fiumi e oceani. Noi che promuoviamo la cultura del mare e degli sport in acqua viviamo all’insegna di questi valori da sempre e ci auguriamo che adesso, anche grazie all’impegno di tante associazioni sensibili al tema, si possa fare molto di più di quanto fatto sinora.

Durante questo lungo fine settimana si potrà dare un piccolo contributo alla pulizia delle acque e delle spiagge del nostro territorio ma ci sarà anche spazio per educarci a capire quanti danni possiamo fare ai nostri mari, ai fiumi e agli oceani anche solo con una piccola disattenzione. Le associazioni descriveranno infatti le loro attività e metteranno a disposizione di chi vorrà le loro informazioni. Migliorare tutti – ha concluso la De Fazio - ci aiuterà a migliorare non solo il pianeta ma anche il futuro dei nostri figli”.

Photo gallery

paladini del mare

Partecipa anche tu, con un piccolo contributo, affinche' l'informazione vera e trasparente sia un bene per tutti

 
 
x

ATTENZIONE