SEI GIA' REGISTRATO? EFFETTUA ADESSO IL LOGIN.



ricordami per 365 giorni

HAI DIMENTICATO LA PASSWORD? CLICCA QUI

NON SEI ANCORA REGISTRATO ? CLICCA QUI E REGISTRATI !

Aspettando la Barcolana....Anywave Safilens secondo assoluto alla Portopiccolo Maxi Race

Al via una settimana ricca di appuntamenti in vista della Barcolana e l’impegno al Seasummit. Anywave Safilens torna a regatare per la seconda parte di stagione, che vedrà il team di Alberto Leghissa impegnato anche in iniziative ambientali e sociali.

printDi :: 04 ottobre 2021 09:38
Anywave Safilens  in regata

Anywave Safilens in regata

(AGR) Anywave Safilens torna a regatare e lo fa nelle acque di casa per l’avvio della seconda parte di stagione, che vedrà il team guidato da Alberto Leghissa impegnato anche in numerose iniziative ambientali e sociali.Il week end appena trascorso è stato un importante warm-up per Anywave Safilens, che si è confrontata con i più agguerriti Maxi team italiani e sloveni in una tre giorni di regate molto tecniche, fondamentali per definire gli equilibri in campo.Venerdì 1 e sabato 2 ottobre si è corsa la Portopiccolo Maxi Race, due regate sulle boe dominate da vento leggero e clima quasi estivo, in cui il Frers 63 si è dimostrato veloce e performante, con due ottimi secondi posti overall in entrambe le prove, che lo hanno portato in vetta alla classifica della divisione B.

Domenica 3 ottobre la 50^ edizione della classicissima Trofeo Bernetti con percorso costiero da Trieste a Sistiana, è stata contraddistinta invece da una tipica giornata autunnale, con pioggia e venti leggerissimi. Anywave Safilens ha tagliato il traguardo in settima posizione in tempo reale, quarti nel gruppo dei Maxi, scontando una partenza attardata che non le ha permesso di esprimere al meglio tutta la velocità ed esperienza del team. La prova di domenica vale al Team di Sistiana un secondo assoluto nella classifica generale della tre giorni di regate nel Golfo

“Sono felice di questo avvio con un secondo posto in classifica generale. Venerdì e sabato abbiamo regatato molto bene, mentre domenica abbiamo fatto una partenza non brillante, ma le potenzialità ci sono, la barca ha prestazioni soddisfacenti e l’equipaggio cresce in affiatamento e in esperienza” così lo skipper Alberto Leghissa al termine della regata “Ora siamo concentrati sulla Barcolana di domenica prossima, una regata cui non manchiamo mai e sui numerosi impegni che la precedono: sarà una settimana strategica per noi come Team e per i nostri Partner, sul campo di regata come a terra.”.

Anywave Safilens sarà ormeggiata per tutta la settimana presso il Bacino San Giusto a Trieste con uno stand sulle rive in cui saranno presenti anche gli Sponsor che affiancano il Maxi in questa stagione 2021: Safilens, Coop, Bajta Salez con un punto ristoro in cui degustare gli ottimi vini e salumi carsici, Audio Pro, Upwind e Vennvind. Tra gli appuntamenti che impegneranno il Team in attesa dello start della Barcolana 53 domenica 10 ottobre, molte iniziative in ambito ecologico e sociale.

Il 6 e 7 ottobre i ragazzi della comunità Tal Grim saranno ospiti a bordo del Maxi per un’escursione in mare, attività sostenuta da Coop Alleanza 3.0 che coinvolge complessivamente, nelle due giornate, 10 ragazzi della comunità della Cooperativa sociale Itaca in uscite sul territorio per nuove esperienze e opportunità, accompagnati da due educatori.

Venerdì 8 ottobre alle ore 16.30 presso il Trieste Convention Center-Hall 28, Alberto Leghissa interverrà nell’ambito degli incontri della Barcolana Seasummit per parlare del progetto RECO Responsabile Ecologico di Bordo, presentato lo scorso anno proprio in occasione della regata più affollata del mondo, che è stata anche la prima a chiedere agli armatori di inserire nella crew list il nominativo del RECO, accanto a quello dello skipper.

Nel corso dell’intervento, Alberto Leghissa ripercorrerà le tappe e le esperienze di navigazione che hanno portato il Team a maturare l’idea della necessità di avere a bordo un responsabile ecologico, sia nelle imbarcazioni da diporto che in quelle da regata, quale passo avanti concreto verso un atteggiamento ecosostenibile e green in mare e a terra, con piccoli gesti pratici che ognuno può seguire per evitare azioni dannose e sprechi.

Sabato 9 ottobre, nello specchio acqueo del Golfo di Trieste proprio accanto all’ormeggio di Anywave Safilens, sarà posizionato un Seabin, l’ormai celebre “cestino mangiarifiuti del mare”. L’iniziativa, legata alla campagna "Un mare di idee per le nostre acque" promossa da Coop Italia in collaborazione con LifeGate, di cui Anywave Safilens è testimonial per la stagione 2021, ha contribuito ad una concreta pulizia dei mari. Grazie ai Seabin posizionati lungo le coste italiane, sono stati tolti dall'acqua ad oggi circa 13.000 kg di rifiuti, incluse plastiche e microplastiche, pari al peso di oltre 860.000 bottiglie da mezzo litro.

Il Team che ha regatato in questo week end triestino era composto da Alberto Leghissa al timone, coadiuvato da Mauro Pelaschier alla tattica e da Alessandro Alberti navigatore, Matteo Valenti e Luca Farosich prua, Massimiliano Zanolla e Romano Foggia albero, Giovanni Battista Ballico e Sergio Michieli drizze, Daniele Bazzocchi grinder, Andrea Marengo e Marino Farosich regolazione vele, Federico Boldrin randa, Ugo Guarnieri e Gino Becevello volanti. Ospiti d’eccezione a bordo Daniela Pallotta, Sindaco di Duino Aurisina e Luigi Candida Amministratore Delegato di Baia di Sistiana, entrambi appassionati velisti.

L’impegno ecologico

RECO o Responsabile Ecologico di Bordo è una nuova figura, un membro dell’equipaggio con il compito di far attuare da tutto il Team un atteggiamento ecosostenibile e green durante le regate e a terra, nel rispetto del mare e dell’ambiente.

Il progetto, ideato e promosso da Anywave Safilens, ha ricevuto il patrocinio della Federazione Italiana Vela (FIV), dell’Unione Vela d’Altura (UVAI) ed è sostenuto da One Ocean Foundation, di cui lo skipper Alberto Leghissa è Ambassador.

La barca

Anywave Safilens è un Frers 63 restaurato e ottimizzato, è un Team di campioni e un progetto per i giovani, è uno sguardo attento al futuro, con la voglia di contribuire con una goccia di ottimistico impegno per fare una piccola differenza nell’oceano.

Progettato dal prestigioso studio German Frers nel 2000, Anywave Safilens è realizzata completamente in fibra di carbonio. Le linee dello scafo, i sistemi tecnologici avanzati e il ridottissimo dislocamento la rendono estremamente competitiva sia in prove costiere che d’altura. Oltre al Maxi Anywave Safilens, fanno parte del Team Sistiana anche Anywave Junior, Bonin 385 condotto dalla velista e responsabile ecologica Giulia Leghissa e Anywave Ocean, il Mini 650 di Matteo Bandiera che sta partecipando alle prime regate e macinando miglia con l’obiettivo di essere al via della Mini Transat 2023.

Sponsor e Partnership

La stagione sportiva di Anywave Safilens è sostenuta dal Main Sponsor Safilens, dagli Sponsor Coop, Baita Salez, Gesteco, Scania Leiballi&Cozzuol, Audio Pro e C.M.G.Technical Partner della stagione 2021 sono Vennvind, Marlin Yacht Paints, Nano Coatings e Upwind by Aurora.Anywave Safilens sostiene le charity DinAmici “Insieme per il volontariato” e InterSos, la più grande organizzazione umanitaria italiana in prima linea per portare aiuto nelle emergenze alle persone vittime di guerre, violenze e disastri naturali.

Anywave Safilens promuove “Occhio al mare”, l’APP lanciata dalla Divisione Vela di Marevivo. Uno strumento di semplice utilizzo che consentirà a tutti i cittadini di osservare e foto-identificare specie marine, ma anche i rifiuti, soprattutto plastica, che inquinano e deturpano i nostri mari. I dati raccolti correttamente saranno elaborati da Marevivo e consegnati ad organismi nazionali e internazionali andando così ad integrare le conoscenze su questi argomenti e a sostenere specifiche misure di conservazione delle specie.

Foto A. Carloni/Anywave Safilens

Photo gallery

Anywave Safilens in regata
Anywave Safilens l'equipaggio
il trofeo conquistato

Partecipa anche tu affinche' l'informazione vera e trasparente sia un bene per tutti

 
 
x

ATTENZIONE