SEI GIA' REGISTRATO? EFFETTUA ADESSO IL LOGIN.



ricordami per 365 giorni

HAI DIMENTICATO LA PASSWORD? CLICCA QUI

NON SEI ANCORA REGISTRATO ? CLICCA QUI E REGISTRATI !

Coronavirus, allarme alla Asl rm 3: scarseggiano le mascherine

Denuncia dei delegati RSU e dei Cobas della Asl rm 3 circa forniture insufficienti dei dispositivi di protezione individuali. Chiesto immediato reintegro dei dispostivi e sanificazione completa degli ambienti

printDi :: 12 marzo 2020 11:58
Coronavirus - Covid 19

Coronavirus - Covid 19

(AGR) Secondo una lettera inviata dai delegati RSU (Elisa Palanga, Domenico Piacente, Claudia Piermaria) e dal referente dei Cobas Asl rm 3 Cesare Morra, starebbero scarseggiando le mascherine per gli operatori sanitari. E’ quanto emerge dalla nota dei Cobas della Asl rm 3 che ha rappresentato alla Direzione sanitaria le difficoltà del personale, chiedendo una serie di interventi di sanificazione nei presidi territoriali. Cesare Morra, referente dei Cobas scrive:”Sono giunte alla scrivente organizzazione sindacale  sempre più numerose segnalazioni in merito alla scarsa, se non assente, fornitura dei Dispositivi di Protezione Individuali (DPI) in ambito ospedaliero e territoriale, la mancata sostituzione delle divise ed una inadeguata pulizia e sanificazione degli ambienti di lavoro. A riguardo, si ricorda che: si definisce il dispositivo di protezione individuale (DPI) “come una qualsiasi attrezzatura destinata ad essere indossata e tenuta dal lavoratore allo scopo di proteggerlo contro uno o più rischi suscettibili di minacciarne la sicurezza o la salute durante il lavoro, nonché ogni complemento o accessorio destinato a tale scopo” (Art. 74 del D. Lgs. 81/08)  ed è obbligo del datore di lavoro e del dirigente “fornire ai lavoratori i necessari e idonei Dispositivi di Protezione Individuale” (Art. 18 D. Lgs 81/8 comma d).

Pertanto, pur comprendendo le difficoltà date dall’emergenza COVID-19, e tanto più in ragione di queste, a seguito delle Disposizioni Aziendali in materia di Prevenzione e Protezione della salute delle/dei lavoratrici/tori nonché dei cittadini/utenti, ritiene doveroso sollecitare la fornitura, in numero adeguato, di tutti i Dispositivi di Protezione Individuali (DPI) che, ad oggi, sembrano scarseggiare, mettendo a rischio la tutela degli operatori esposti e dell’utenza, invitando, peraltro, codesta Amministrazione a comunicare la tempistica della fornitura dei  suddetti DPI. Inoltre, tenuto conto di questa situazione, anche facendo seguito alle varie segnalazioni riguardanti le problematiche e criticità delle attività di pulizia e sanificazione, sollecita ancor di più l’attuazione di tutte le misure necessarie alla completa sanificazione e pulizia ambientale dei Reparti, Presidi Socio - Sanitari Territoriali e di tutte le Sedi Aziendali”.

Partecipa anche tu, con un piccolo contributo, affinche' l'informazione vera e trasparente sia un bene per tutti

 
 
x

ATTENZIONE