SEI GIA' REGISTRATO? EFFETTUA ADESSO IL LOGIN.



ricordami per 365 giorni

HAI DIMENTICATO LA PASSWORD? CLICCA QUI

NON SEI ANCORA REGISTRATO ? CLICCA QUI E REGISTRATI !

Casalpalocco, stop alla sosta nei pressi dell'IIC

Istituto Clinico di Casalpalocco, interventi per la viabilità: divieti di sosta previsti su via Alessandro Magno tra i numeri civici 382 e 388. Per eventuali emergenze montata tenda dall'associazione nazionale carabinieri

printDi :: 18 marzo 2020 15:12
reparti ospedalieri

reparti ospedalieri

(AGR) Casalpalocco si sta organizzando per favorire l’accesso all’IIC che da oggi inizierà ad operare nel quadro dell’emergenza sanitaria provocata dal covid-19. Tra le prime misure adottate sarà l’istituzione del divieto di sosta in entrambe le direzioni nei pressi dell’istituto medico, aumentata anche la segnaletica per l’accesso alla clinica. Alessandro Ieva, v.presidente del Municipio, si è recato presso la clinica per eventuali interventi sulla viabilità.

“Questa mattina – ha detto Ieva - mi sono recato presso l'Istituto Clinico di Casalpalocco, terzo ospedale romano, predisposto per l'emergenza coronavirus, per accertarmi di persona dell'eventuale necessità di un supporto di questa Amministrazione. Da un confronto con la Responsabile dei Servizi Sanitari Clinical Risk Manager e l'Associazione Nazionale Carabinieri 116 Nucleo di Protezione Civile è emersa da subito l'urgenza di migliorare la viabilità e la segnaletica per i mezzi di soccorso che devono accedere alla struttura.

Ci siamo attivati, quindi, presso il Comando della Polizia Locale X Gruppo Mare chiedendo l'istituzione del divieto di sosta ambo i lati in Via Alessandro Magno dai civici 382 a 388, compreso lo slargo per l'accesso delle ambulanze. Oggi stesso la Polizia Locale farà un sopralluogo per emettere la Determina di traffico. L'Associazione Nazionale Carabinieri 116 Nucleo di Protezione Civile, inoltre, ha allestito due tende nello spazio verde dell'Istituto Clinico per le emergenze del caso. Già da oggi la struttura è attiva e alle 18 accoglierà i primi pazienti affetti da covid19”.

Partecipa anche tu, con un piccolo contributo, affinche' l'informazione vera e trasparente sia un bene per tutti

 
x

ATTENZIONE