SEI GIA' REGISTRATO? EFFETTUA ADESSO IL LOGIN.



ricordami per 365 giorni

HAI DIMENTICATO LA PASSWORD? CLICCA QUI

NON SEI ANCORA REGISTRATO ? CLICCA QUI E REGISTRATI !

Idroscalo, rischio esondazione, Monica Picca (Lega): alle famiglie era stata garantita la messa in sicurezza

Monica Picca attacca il Campidoglio: un anno di bugie e false promesse alle centinaia di famiglie dell'Idroscalo alle quali era stata garantita la messa in sicurezza dell'area ed almeno il rifacimento di via dell'Idroscalo, unica via di fuga

printDi :: 05 gennaio 2021 19:57
Idroscalo, rischio esondazione, Monica Picca (Lega): alle famiglie  era stata garantita la messa in sicurezza

(AGR) All’Idroscalo la situazione è critica, da una parte il Tevere è cresciuto ed una nuova mareggiata potrebbe davvero allagare tutta l’area. Da una parte la scogliera non regge più l’urto del mare, la base si è insabbiata sprofondando, anno dopo anno, centimetro dopo centimetro, abbassando lalinea batimetrica ed esponendo l’abitato alla violenza delle onde. In queste ore, però, la piena del Tevere non desta preoccupazioni, almeno fino a quando il mare continuerà ad assorbire la spinta del fiume, ma una nuova mareggiata, per effetto delle forti correnti marine, potrebbe provocare l’esondazione del fiume.

"Sull'emergenza Idroscalo la sindaca Raggi invece di lasciarsi andare a dichiarazioni grottesche scaricando le responsabilità sulla Regione Lazio, dovrebbe spiegare ai cittadini il perchè di un anno di bugie e false promesse rivolte alle centinaia di famiglie dell'idroscalo alle quali era stata garantita la messa in sicurezza dell'area, almeno il rifacimento di via dell'Idroscalo, tra l’altro, unica via di fuga in caso di esondazione del fiume o mareggiate". Attacca in una nota Monica Picca, capogruppo della Lega in X Municipio che a settembre 2020 aveva chiesto conto all'amministrazione dei provvedimenti presi nel corso del tavolo tecnico del 10 gennaio 2020, al quale avevano partecipato residenti e tecnici del Municipio, ma non avevano potuto partecipare i consiglieri municipali.

"La minisindaca Giuliana Di Pillo, con il suo Direttore apicale, il suo Vice Presidente e il capo della Protezione Civile di Roma Capitale, - ricorda la Picca - si erano presi l’impegno urgente a gennaio 2020 di mettere in sicurezza Via dell'Idroscalo….ma dopo un anno abbiamo scoperto che non è stato fatto nulla. Stesso discorso per le palancole a fiume, previste nell’ordinanza sindacale del 2010 e per il piano di evacuazione, in funzione di un nuovo censimento che è avvenuto il 12 febbraio 2020, entrambe mai realizzate. Per non parlare del bando regionale aggiudicato per l'edilizia residenziale sociale, con il quale, l'amministrazione ha presentato un progetto in aree a rischio esondazione, come ribadito dall’Autorità di Bacino del Fiume Tevere".

Partecipa anche tu affinche' l'informazione vera e trasparente sia un bene per tutti

 
 
x

ATTENZIONE