SEI GIA' REGISTRATO? EFFETTUA ADESSO IL LOGIN.



ricordami per 365 giorni

HAI DIMENTICATO LA PASSWORD? CLICCA QUI

NON SEI ANCORA REGISTRATO ? CLICCA QUI E REGISTRATI !

Acilia, piazza Capelvenere attende gli interventi promessi, chiesto l'intervento del Prefetto per sollecitare le istituzioni

Possanzini (SI X Municipio): Nonostante le promesse di interventi tempestivi, di riqualificazione, di progetti per ridare nuova vita ai locali comunali e municipali abbandonati, allo stato attuale Piazza Capelvenere è ancora una sorta di "zona franca"

printDi :: 24 luglio 2021 19:22
Acilia, piazza Capelvenere attende gli interventi promessi, chiesto l'intervento del Prefetto per sollecitare le istituzioni

(AGR) "Piazza Capelvenere ad Acilia è stata la prima piazza ad essere realizzata all’interno del programma “Centopiazze”. - ricorda Marco Possanzini portavoce Sinistra Italiana X Municipio -  Il duplice obbiettivo consisteva nella riqualificazione dell’area occupata da vecchie costruzioni e nella realizzazione di una nuova sede distaccata dell’allora Municipio XIII, oggi X. La Piazza è definita, a piano strada, da un portico su cui si affacciano numerosi locali di proprietà pubblica, più specificatamente di proprietà comunale e municipale, chiusi e abbandonati da anni. Nonostante le promesse di interventi tempestivi, di riqualificazione, di progetti per ridare nuova vita ai locali comunali e municipali abbandonati, ad oggi Piazza Capelvenere è ancora una sorta di "zona franca" una terra di nessuno dove degrado e abbandono fanno da cornice a fatti criminosi sempre più frequenti. 

La Piazza è abbandonata, scarsamente illuminata e caratterizzata da zone di buio completo. In questi ultimi anni, dopo una potente pressione di comitati, associazioni e singoli cittadini, sono stati avviati da Roma Capitale alcuni progetti per la riapertura dei locali all’interno della Piazza ma ancora non si vede luce in fondo al tunnel.  Fra le tante proposte rimaste lettera morta c’era quella di realizzare all’interno di uno dei locali abbandonati della Piazza un distaccamento della Polizia Locale o della Questura di Roma al fine di dotare quel quartiere di servizi utili ai cittadini realizzando allo stesso tempo di un presidio di sicurezza. Anche la proposta di un servizio di video sorveglianza con telesoccorso in caso di pericolo è finita nel dimenticatoio. Non si può attendere oltre. - conclude Possanzini - Proprio per questo abbiamo scritto al Prefetto di Roma, S.E. Dott. Piantedosi, chiedendo esplicitamente un autorevole intervento presso le Istituzioni di Roma Capitale e del Municipio X al fine di sollecitare queste ultime a porre in essere ogni iniziativa utile atta a salvaguardare la situazione. Con grande senso di responsabilità è giunto il momento di restituire Piazza Capelvenere a quella funzione sociale ed inclusiva che fu principio ispiratore del progetto “Centopiazze”


Partecipa anche tu affinche' l'informazione vera e trasparente sia un bene per tutti

 
 
x

ATTENZIONE