SEI GIA' REGISTRATO? EFFETTUA ADESSO IL LOGIN.



ricordami per 365 giorni

HAI DIMENTICATO LA PASSWORD? CLICCA QUI

NON SEI ANCORA REGISTRATO ? CLICCA QUI E REGISTRATI !

Nettuno, gli chiedono qualche spiccio....al suo rifiuto lo picchiano e lo derubano, la polizia però li scova e li arresta

Lo hanno aggredito perchè si era rifiutato di dargli del denaro e poi l'hanno picchiato e rapinato. Un modus operandi che ha messo però gli agenti sulle sue tracce, la polizia infatti li ha trovati due ore dopo e tratti in arresto

printDi :: 22 novembre 2020 19:36
Nettuno, gli chiedono qualche spiccio....al suo rifiuto lo picchiano e lo derubano, la polizia però li scova e li arresta

(AGR) Un uomo ed una donna prima gli chiedono del denaro e, al suo rifiuto, lo aggrediscono e lo picchiano con un bastone rapinandolo.  E’ accaduto lo scorso venerdì notte. Il personale del 118, impegnato in un soccorso ad un soggetto ferito, ha richiesto l’intervento della Polizia in piazza Regina Margherita a Nettuno, nei pressi di una farmacia. Sul posto, sono intervenuti gli agenti della Polizia di Stato del commissariato di Anzio, diretto da Andrea Sarnari che, dopo aver identificato la parte lesa, un uomo di 61 anni, hanno  accertato  che l’uomo era stato aggredito e rapinato da due persone, un uomo ed una donna, che, dopo averlo malmenato con un bastone, gli avevano asportato il portafoglio e il cellulare.

Dalla descrizione fornita, i poliziotti sono risaliti immediatamente all’identificazione dei due  responsabili della rapina, noti per i loro trascorsi giudiziari e hanno iniziato così una battuta in zona per rintracciarli. Il ferito che nel frattempo è stato accompagnato in ospedale per le cure del caso, ha raccontato che poco prima la donna gli aveva chiesto del denaro e che, al suo rifiuto, era stato aggredito e rapinato dalla coppia. In ospedale, dove è giunto in codice verde, i medici gli hanno diagnosticato alcune lesioni guaribili in 25 giorni di prognosi.

Grazie alle successive indagini gli investigatori del commissariato sono riusciti a fermare i due malviventi, proprio vicino casa della donna. I due, M.G. partenopeo di 40 anni e S.R. di Anzio di 30 anni, entrambi con precedenti di polizia, sono stati accompagnati negli uffici di polizia dove sono stati arrestati per rapina aggravata. Dopo la convalida dell’arresto, la coppia è stata sottoposta alla misura degli arresti domiciliari.

L’uomo, durante uno dei controlli da parte degli agenti, si è allontanato dall’abitazione dove ha fatto rientro più tardi e, per questo, è stato denunciato per evasione.

Partecipa anche tu affinche' l'informazione vera e trasparente sia un bene per tutti

 
 
x

ATTENZIONE