SEI GIA' REGISTRATO? EFFETTUA ADESSO IL LOGIN.



ricordami per 365 giorni

HAI DIMENTICATO LA PASSWORD? CLICCA QUI

NON SEI ANCORA REGISTRATO ? CLICCA QUI E REGISTRATI !

X Municipio, Sinistra Civica Ecologista: insieme ai sindacati nella battaglia per Alitalia, domani al Terminal 3

Marco Possanzini (SCE): Il piano strategico avrà come epilogo la miniaturizzazione della compagnia di bandiera. Insieme al Comitato Aeroportuale, alle sigle sindacali e a tutti i lavoratori del comparto, saremo al Terminal 3 dell’Aeroporto Leonardo da Vinci

printDi :: 23 settembre 2021 16:37
X Municipio, Sinistra Civica Ecologista: insieme ai sindacati nella battaglia per Alitalia, domani al Terminal 3

(AGR) "La campagna elettorale è un momento importante della nostra vita politica ma essere al fianco dei lavoratori e delle lavoratrici lo è ancora di più. Per questo domani, in occasione dello sciopero dei lavoratori e delle lavoratrici di Alitalia, saremo come Sinistra Civica Ecologista insieme al Comitato Aeroportuale, alle sigle sindacali e a tutti i lavoratori del comparto, al Terminal 3 dell’Aeroporto Leonardo da Vinci.- afferma Marco Possanzini portavoce Sinistra Civica Ecologista -
La crisi di Alitalia sarà l’innesco di una crisi sociale senza precedenti soprattutto nel X Municipio di Roma Capitale, un territorio che, senza contare l'indotto, ha molti residenti occupati nella compagnia di bandiera.

Le lavoratrici e i lavoratori di Alitalia hanno già pagato duramente lo scriteriato piano del 2008 che ha prodotto solamente precarietà estrema, compressione salariale, incertezza sul futuro ma tasche piene per gli investitori privati. Invece di promuovere scelte capaci di proiettare nel futuro la nostra compagnia di bandiera, si decide ancora una volta di scaricare sui lavoratori il peso di scelte politiche errate e di gestioni sbagliate.

Il piano strategico avrà come epilogo la miniaturizzazione della compagnia di bandiera la quale sarà destinata a scomparire schiacciata sotto il peso del volume di traffico aereo che inevitabilmente sarà destinato ad aumentare nei prossimi anni. Drastica riduzione della flotta, licenziamenti del personale oggi in esercizio, sono le pietre angolari su cui si regge quella che è un’autentica dismissione di un patrimonio collettivo. Tutto questo è inaccettabile anche in previsione della crescita dalla domanda, prevista nel periodo post covid, che inevitabilmente troverà la nostra compagnia di bandiera impreparata. Mentre in alcuni paesi d’Europa, Francia e Germania tanto per dire, si guarda al futuro mettendo a sistema importanti investimenti per il rilancio delle rispettive compagnia di bandiera, nel nostro paese si decide di fare esattamente il contrario mettendo sul lastrico centinaia di famiglie. Dobbiamo essere uniti per la salvaguardia di tutti i posti di lavoro al fine di lottare tutte e tutti insieme per ottenere il rilancio di Alitalia. Appuntamento al Terminal 3 dell’Aeroporto Leonardo da Vinci"

Photo gallery

locandina

Partecipa anche tu affinche' l'informazione vera e trasparente sia un bene per tutti

 
 
x

ATTENZIONE