SEI GIA' REGISTRATO? EFFETTUA ADESSO IL LOGIN.



ricordami per 365 giorni

HAI DIMENTICATO LA PASSWORD? CLICCA QUI

NON SEI ANCORA REGISTRATO ? CLICCA QUI E REGISTRATI !

Si è costituita la prima classe di barman e barwoman. Sogni e speranze di nove giovani del Chianti

A San Casciano la scuola gratuita che forma e crea opportunità lavorative per i giovani

printDi :: 05 febbraio 2022 07:07
Comune di San Casciano Si è costituita la prima classe di barman e barwoman. Sogni e speranze di nove giovani del Chianti

Comune di San Casciano Si è costituita la prima classe di barman e barwoman. Sogni e speranze di nove giovani del Chianti

(AGR) Sono nove gli aspiranti barman e barwoman, sette ragazzi e due ragazze di età compresa tra i 16 e i 18 anni, provenienti da più parti dell'area fiorentina, che siedono ai banchi della prima classe della scuola per barman del Chianti. Giovani che coltivano sogni e aspettative attraverso la nuova esperienza formativa e professionalizzante avviata in forma gratuita dai Comuni del Chianti.

Un corso biennale che crea opportunità e investe sul futuro dei giovani che scelgono di lavorare dietro il bancone e affidarsi al settore del lounge. Tra le colline fiorentine si aprono nuovi spazi di formazione e lavoro destinati alla creazione di figure specializzate come barman e addetti al servizio di sala dotati di competenze specifiche e altamente qualificate. Con questa scuola, che prevede 800 ore di stage nelle strutture del territorio, i giovani imparano tecniche e strumenti legati alle diverse professioni dell'accoglienza turistica e della ristorazione. Britany Lesly Carela Morales, 18 anni, di Mercatale Val di Pesa, attratta dalla novità del corso, si vede proiettata nel futuro come abile preparatrice di cocktail e “la speranza di poter trovare un lavoro nel Chianti, il territorio in cui risiede e che ama”. “Mi impegnerò al massimo aggiunge la ragazza - per riuscire a portare a termine la scuola con successo”.

Giudizi positivi sul corso sono espressi da Aurora Malvone, 17 anni di Greve in Chianti, determinata ad intraprendere la strada della ristorazione in ambito turistico: “un’opportunità unica che ritengo formativa e interessante anche per la consistente parte pratica e laboratoriale, tra le tante c’è già una materia che prediligo ed è l'apparecchiatura, la preparazione e l'allestimento, lo stile che si porta a tavola”. Del suo stesso pensiero Giacomo Foti, 17 anni, residente a Tavarnuzze, che pieno di speranze e ottimismo, proverà a spendere la carta del diploma da barman all’estero dove le opportunità in questo settore non mancano. “Sono certo – rivela – che l’ambito professionale proposto dal corso sia quello che fa per me, un lavoro che comporta sacrificio ma che darà grandi soddisfazioni”.

La scuola permette agli allievi di svolgere tutte le attività legate al servizio di sala all'interno di strutture ristorative ed al servizio di bar all'interno di pubblici esercizi, aziende alberghiere, agrituristiche e di ristorazione. 

Il corso è stato accolto con grande entusiasmo dal territorio, come attesta la partecipazione delle strutture partner che si sono rese disponibili e accoglieranno il periodo di stage degli allievi. “Sono tanti i bar, le caffetterie, i ristoranti, le strutture ricettive e i circoli che hanno aderito al progetto di formazione volto ad offrire ai giovani concrete opportunità nel Chianti – commentano i sindaci Roberto Ciappi, Paolo Sottani, David Baroncelli e Francesco Casini – l'obiettivo è quello di formare figure dotate di una preparazione specifica attraverso metodologie didattiche che ricorrono al project work, alle visite guidate e ai laboratori pratici”. “Crediamo che sia un’opportunità in linea con la vocazione turistica del territorio - precisa Elisa Corneli, presidente di Chiantiform - e per tale ragione il programma didattico del corso comprende anche l'insegnamento delle lingue straniere”.

CARATTERISTICHE DEL CORSO

Il corso per “Operatore della ristorazione Indirizzo Servizi di sala e bar”, promosso dai Comuni di San Casciano, Greve in Chianti, Barberino Tavarnelle e Bagno a Ripoli, realizzato da Chiantiform, si rivolge a giovani con meno di 18 anni (che hanno assolto all'obbligo scolastico) fuoriusciti dalla scuola superiore senza aver conseguito un titolo di studio. Il percorso formativo si compone di 2100 ore, di cui 642 ore di aula, 650 ore di laboratorio 8 ore di orientamento individuale e 800 di stage , articolato su un programma di lezioni teoriche e pratiche. Il corso è finanziato con le risorse del fondo sociale europeo Misura 2B del programma Garanzia Giovani “reinserimento di giovani 15-18enni in percorsi formativi” e rientra nell'ambito di Giovanisì della Regione Toscana. Il percorso si conclude nel 2023. La qualifica professionale che potrà essere conseguita sarà utile all'inserimento nel mondo del lavoro. 

Le iscrizioni sono ancora aperte. Per partecipare è necessario essere residenti in Toscana, avere un'età inferiore ai 18 anni, non essere iscritti ad alcuna scuola o corso universitario, non svolgere attività lavorativa e non essere iscritti a corsi di formazione o aggiornamento professionale. Inoltre occorre avere assolto all'obbligo di istruzione, ovvero aver frequentato la scuola per almeno 10 anni, ed essere fuoriusciti dal sistema scolastico, essere già registrati al programma garanzia giovani, ed essere in possesso del patto di attivazione (patto di servizio) sottoscritto con il competente centro per l'impiego e al momento dell'avvio del corso essere ancora in possesso dei requisiti di accesso al programma.

Per iscriversi: Chiantiform tel. 055 8294624.

Sede di Chiantiform: via della Libertà, San Casciano in Val di Pesa.

Info. www.chiantiform.it, info@chiantiform.it.

04/02/2022 20.03

Comune di San Casciano 

Foto da comunicato stampa

Tratto da Met.

Partecipa anche tu affinche' l'informazione vera e trasparente sia un bene per tutti

 
 
x

ATTENZIONE