SEI GIA' REGISTRATO? EFFETTUA ADESSO IL LOGIN.



ricordami per 365 giorni

HAI DIMENTICATO LA PASSWORD? CLICCA QUI

NON SEI ANCORA REGISTRATO ? CLICCA QUI E REGISTRATI !

Roma, 270 operai della Multiservizi a rischio licenziamento?

Il grido d'allarme arriva dall'AMA, dove il segretario del Pd Flavio Vocaturo ha chiesto alla Raggi di prendere una posizione a tutela dei lavoratori per la prosecuzione del servizio. A maggio, infatti, scade il bando per la raccolta dei rifiuti non domestici

printDi :: 26 aprile 2020 16:10
operatrice pulizia

operatrice pulizia

(AGR) “Sono settimane che denunciamo il rischio di licenziamento di 270 operai  - esordisce Flavio Vocaturo (Pd AMA) - della Multiservizi e la Raggi ancora non ha preso posizione su questa storia. A Maggio scade il bando per la raccolta dei rifiuti non domestici della capitale, bar, ristoranti, negozi, ospedali , scuole, che è stato affidato ad aziende esterne da Gennaio 2018, con un importo di 121 milioni di euro.

Questo servizio non è mai stato efficace per i commercianti di Roma e se il Campidoglio non interverrà ci sarà una crisi del servizio di raccolta per competenze e personale. A rimetterci come sempre sono i lavoratori , in questo caso i 270 operai della Multiservizi che prima sono stati sottopagati, poi hanno subito il carico delle mancanze del servizio ed ora rischiano il licenziamento.

Pretendiamo risposte dal Campidoglio e soprattutto del perché si è arrivati a questa situazione ? Perché non c’è stato un controllo prima delle mancanze del servizio ? Perché oggi si scarica su 270 lavoratori una responsabilità che non hanno ? I lavoratori non sono di certo quelli che gestivano la parte economica e i bandi. Scaricare ora il gruppo di lavoratori è un comportamento da irresponsabili. La Raggi si prenda le sue responsabilità delle mancanze del servizio e non si permetta di lasciare 270 famiglie senza stipendio”.

Photo gallery

roma multiservizi logo

Partecipa anche tu affinche' l'informazione vera e trasparente sia un bene per tutti

 
 
x

ATTENZIONE