SEI GIA' REGISTRATO? EFFETTUA ADESSO IL LOGIN.



ricordami per 365 giorni

HAI DIMENTICATO LA PASSWORD? CLICCA QUI

NON SEI ANCORA REGISTRATO ? CLICCA QUI E REGISTRATI !

Mense, sanificazione e pulizie scolastiche, il sindacato vuole certezze

I sindacati di Roma e Lazio: Presidio a Montecitorio molto partecipato, non permetteremo che migliaia di persone restino senza risorse. 80mila in tutta Italia senza alcuna prospettiva né alcun sostegno al reddito.

printDi :: 25 giugno 2020 15:06
sit in sotto Montecitorio

sit in sotto Montecitorio

(AGR) “Nell’ambito della giornata di mobilitazione nazionale promossa da Filcams Cgil Nazionale, Fisascat Cisl, Uiltucs e Uiltrasporti Nazionale per le mense e sanificazione e pulizie scolastiche e aziendali, abbiamo articolato territorialmente la nostra iniziativa ieri a Piazza di Montecitorio, nel rispetto dei protocolli anticovid.

La partecipazione è stata molto alta, a conferma del fatto che troppe persone e famiglie sono purtroppo allo stremo e abbiamo ribadito che non è accettabile lasciare migliaia di persone sul nostro territorio - 80mila in tutta Italia - senza alcuna prospettiva né alcun sostegno al reddito.

Il Governo deve recepire le nostre richieste. Non ci fermeremo finché il grido di queste lavoratrici e lavoratori non sarà ascoltato: la loro vicenda non può essere invisibile”. E’quanto si legge in una nota di Filcams-CGIL Roma e Lazio, Fisascat-CISL Roma Capitale e Rieti, e Uiltucs Lazio, Uiltrasporti Roma e Lazio, in cui si aggiunge che “le persone presenti in piazza hanno ribadito le richieste avanzate a livello nazionale:

-         la proroga di 27 settimane degli ammortizzatori sociali con causale “Covid” per tutti i lavoratori;

-         l’anticipo del pagamento della Fis da parte delle aziende e la ripresa dell’anno scolastico a settembre in sicurezza;

-         l’accesso agli ammortizzatori sociali ordinari senza condizionalità rispetto al committente per le imprese e i lavoratori delle mense e pulizie, e misure di sostegno economico straordinarie per affrontare l’emergenza.

Partecipa anche tu, con un piccolo contributo, affinche' l'informazione vera e trasparente sia un bene per tutti

 
 
x

ATTENZIONE