SEI GIA' REGISTRATO? EFFETTUA ADESSO IL LOGIN.



ricordami per 365 giorni

HAI DIMENTICATO LA PASSWORD? CLICCA QUI

NON SEI ANCORA REGISTRATO ? CLICCA QUI E REGISTRATI !

Prato- Area archeologica di Gonfienti, al via un evento speciale il 7 di luglio, e un ciclo di visite guidate

Giovedì 7 luglio eccezionale apertura in notturna del Mulino di Gonfienti, con un evento seguito da una visita guidata. A partire dal 9 luglio al via un ciclo di visite guidate al Mulino e all’area archeologica

printDi :: 05 luglio 2022 12:49
Locandina

Locandina

(AGR) PRATO, 5 LUGLIO 2022. Eventi, aperture serali e visite guidate: il cartellone della rassegna Prato Estate prevede un ricco programma di appuntamenti che coinvolgono l’area archeologica di Gonfienti e il Mulino.

 

Il Comune di Prato e la  Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio per la città metropolitana di Firenze e le province di Pistoia e Pratuniscono infatti le proprie forze per valorizzare il contesto archeologico di Gonfienti: un sito di primaria importanza, a poca distanza dal centro di Prato, dove sono stati rinvenute le testimonianze delle fasi più antiche del territorio, dall’abitato della metà del II millennio a.C., risalente all’Età del Bronzo, al vasto insediamento etrusco di età arcaica, fino alle strutture di età romana.

 

Il primo evento è in programma giovedì 7 luglio al Mulino di Gonfienti: la serata, con inizio alle ore 21, prevede alcune letture e suggestioni poetiche sulla civiltà etrusca e su come è stata percepita e raccontata da scrittori e poeti, a cura degli attori Rosario Campisi e Chiara Ciofini; ad accompagnarli, una performance live con il flauto traverso del Maestro Arcadio Baracchi.

A seguire, una visita guidata, a cura della Soprintendenza, al Mulino di Gonfienti: una struttura suggestiva, con una torre del XII secolo, che ospita il laboratorio di restauro e il laboratorio di diagnostica della Soprintendenza, dove si opera in particolare sui reperti archeologici emersi dalla vicina Gonfienti. Nei locali della torre, da sabato 2 luglio sono esposti i reperti, restaurati all’interno del laboratorio del Mulino, provenienti dal sito etrusco de La Rotta di Figline Valdarno, con produzioni ceramiche simili a quelle attestate a Gonfienti.

 

Inoltre, sempre in occasione della serata del 7 luglio, il Comune di Prato consegnerà ufficialmente in deposito alla Soprintendenza i calchi in 3D di due bronzetti etruschi rinvenuti in antico nei pressi di Gonfienti, che andranno ad arricchire la futura offerta espositiva del Mulino.

L'iniziativa fa parte della rassegna estiva "Le Notti dell'Archeologia", che ha un ricco programma di appuntamenti che si snoda con eventi su tutto il territorio regionale, ed è rivolto ad un pubblico di appassionati e curiosi di tutte le età.

Da sabato 9 luglio prende invece avvio un ciclo di visite guidate all’area archeologica e al Mulino di Gonfienti: le visite, in programma il 9 luglio, il 16 luglio, il 3 settembre e il 10 settembre (con primo ingresso alle 9.30 e secondo ingresso alle 11), rappresentano un’occasione unica per conoscere le radici etrusche di Prato e il suo patrimonio archeologico.

 

Il 24 e 25 settembre, in occasione delle Giornate Europee del Patrimonio, al Mulino di Gonfienti verrà presentata una nuova esposizione a tema archeologico.

Questo il commento di Simone Mangani, Assessore alla Cultura del Comune di Prato: « Il Comune di Prato, nel pieno di rispetto degli atti di programmazione regionali, intende continuare a fare la sua parte per contribuire a tutelare in modo unitario un patrimonio collettivo straordinario». 

Partecipa anche tu affinche' l'informazione vera e trasparente sia un bene per tutti

 
 
x

ATTENZIONE