SEI GIA' REGISTRATO? EFFETTUA ADESSO IL LOGIN.



ricordami per 365 giorni

HAI DIMENTICATO LA PASSWORD? CLICCA QUI

NON SEI ANCORA REGISTRATO ? CLICCA QUI E REGISTRATI !

Al Prato Film Festival va in scena una serata speciale per ricordare Carlo Monni.

Con i suoi compagni di set nella fortunata serie televisiva I delitti del Barlume.

printDi :: 28 luglio 2021 12:53
Carlo Monni I delitti del Barlume

Carlo Monni "I delitti del Barlume"

(AGR) PRATO, 28 LUGLIO 2021. Il Prato Film Festival dedica un omaggio a Carlo Monni con gli amici de I delitti del Barlume.

La quarta serata della manifestazione guidata dal direttore artistico Romeo Conte, quella del 29 luglio, porta infatti sul palco dell’arena estiva cinematografica del Castello dell’Imperatore due “terribili vecchietti”, o meglio due “diversamente anziani”, che Monni lo hanno conosciuto bene, sul set della serie televisiva tratta dai racconti di Marco Malvaldi: Atos Davini, che nella serie interpreta Pilade del Tacca, e Massimo Paganelli, che ricopre il ruolo di Aldo Griffa, ed è anche Presidente onorario del Prato Film Festival.

Una serie televisiva molto fortunata, che ebbe anche Monni tra i protagonisti della prima stagione, nel ruolo di Ampelio Viviani, personaggio poi fatto scomparire nella successiva stagione dopo la dipartita prematura dell’attore campigiano, avvenuta nel 2013. Ai due attori, intervistati dal giornalista Giovanni Bogani, il compito di ricordare il loro compagno di set e di avventure.

A completare il quadro, i video-messaggi di due altri indimenticati interpreti della serie: Alessandro Benvenuti, che interpreta Emo Bandinelli, e Marcello Marziali, che ricopre il ruolo di Gino Rimediotti.

Il tributo a Carlo Monni si chiude infine con il ricordo del regista e comico Graziano Salvadori, compagno dell’attore campigiano sul set di film come Uscio e bottega, 10 ragazze e Ridere fino a volare.

Al termine della serata, ad accesso libero nei limiti stabiliti dall’emergenza-Coronavirus, sarà proiettato (alle ore 21:40), il lungometraggio Quanto basta, diretto da Francesco Falaschi: una delicata commedia che parla di disabilità e diversità con uno straordinario Luigi Fedele e con Vinicio Marchioni, Alessandro Haber, Valeria Solarino, Benedetta Porcaroli e Mirko Frezza.

Nel corso della serata saranno anche premiati i vincitori della sezione Corti Commedia del festival: come Migliore regia Cristina Puccinelli per Far East, come Miglior attore protagonista Marcello Marziali, e come miglior film e migliore sceneggiatura Andrea Simonetti per il corto Dorothy non deve morire.

La mattinata invece sarà anticipata (dalle 11 alle 13) dalle proiezioni dei cortometraggi in gara nella Selezione Ufficiale del Prato Film Festival, che quest’anno, per la prima volta, si svolgeranno anche presso la sede del PIN – Polo universitario “Città di Prato”, come parte di un accordo che vedrà una collaborazione sempre più stretta tra il Prato Film Festival e l’ateneo diretto da Daniela Toccafondi.

Dalle 10 alle 11 il PIN ospiterà invece un incontro (ad accesso libero e prenotazione obbligatoria) dedicato alla storia del cinema, condotto dal critico cinematografico e giornalista Paolo Calcagno; al termine, i partecipanti riceveranno un attestato di partecipazione.

Partecipa anche tu affinche' l'informazione vera e trasparente sia un bene per tutti

 
 
x

ATTENZIONE