SEI GIA' REGISTRATO? EFFETTUA ADESSO IL LOGIN.



ricordami per 365 giorni

HAI DIMENTICATO LA PASSWORD? CLICCA QUI

NON SEI ANCORA REGISTRATO ? CLICCA QUI E REGISTRATI !

Regione Lazio, 2 milioni di euro per le persone fragili del litorale

Michela Califano (Pd Lazio): rifinanziato il fondo straordinario destinato all’acquisto di beni di prima necessità e medicinali per persone fragili e per interventi di sostegno alle attività economiche. 570 mila euro per X Municipio, 270 mila Fiumicino

printDi :: 07 dicembre 2020 17:28
Regione Lazio, 2 milioni di euro per le persone fragili del litorale

(AGR) "L’evolversi di questa seconda ondata della pandemia, per fortuna con dati incoraggianti soprattutto nel Lazio una delle pochissime Regioni gialle in Italia, e gli strumenti messi in campo per contenerla hanno avuto un forte impatto sulle famiglie. Enti locali e associazioni stanno facendo un lavoro straordinario per sostenere le persone più in difficoltà. E proprio l’incidenza delle misure necessarie per garantire la salute delle persone rischiano di far implodere, oltre al sistema produttivo, le attività cosiddette “solidali” che hanno più difficoltà a operare sul mercato.

Ecco perché in Consiglio Regionale abbiamo spinto per rifinanziare il fondo straordinario, già predisposto a marzo, destinato all’acquisto di beni di prima necessità e medicinali destinato a persone già in fragilità e per chi, a causa dell’epidemia, ha la necessità e l’urgenza immediata di interventi da parte delle istituzioni e un’azione indiretta di sostegno alle attività economiche.

Uno sforzo importante è stato fatto per i Comuni del Litorale con un fondo di 2.1 milioni di euro che verranno ripartiti ai territori in base al numero degli abitanti: 570mila euro andranno al X Municipio di Roma, 270mila a Fiumicino, 200mila ad Anzio. E ancora: 170mila per Civitavecchia e Nettuno, 215mila per Pomezia, 140 per Ladispoli, 130mila per Cerveteri, 170mila per Ardea e 65mila euro per Santa Marinella. Saranno poi i Comuni a decidere se usare card prepagate o caricamenti su tessera sanitaria, l’acquisto di pacchi di generi alimentari e spese per medicinali da spendere, oltre che sui normali canali di distribuzione, anche presso fattorie sociali, imprese agricole sociali e empori solidali". Lo dichiara il consigliere regionale del Pd Lazio, Michela Califano

Partecipa anche tu affinche' l'informazione vera e trasparente sia un bene per tutti

 
 
x

ATTENZIONE