SEI GIA' REGISTRATO? EFFETTUA ADESSO IL LOGIN.



ricordami per 365 giorni

HAI DIMENTICATO LA PASSWORD? CLICCA QUI

NON SEI ANCORA REGISTRATO ? CLICCA QUI E REGISTRATI !

Sonic 2, il simpatico "riccio blu" torna al cinema per una nuova avventura più veloce e ambiziosa

Torna al cinema lo storico personaggio dei videogiochi, per confrontarsi con il Dr. Eggman, questa volta accompagnato da Knuckles.

printDi :: 15 aprile 2022 18:34
Sonic 2, il simpatico riccio blu torna al cinema per una nuova avventura più veloce e ambiziosa

(AGR) Roma - Nonostante gli impedimenti della pandemia, la prima pellicola diretta da Jeff Fowler è riuscita a conseguire un buon risultato al botteghino e ha ricevuto un’accoglienza positiva da parte della critica del settore, portando la Paramount Pictures a pianificare la realizzazione di un secondo capitolo con il registra riconfermato assieme al cast del precedente lavoro. Il risultato finale è un’opera convincente che introduce alcuni dei personaggi più iconici legati al videogioco creato dalla SEGA e al contempo apre le porte a nuovi e intriganti scenari.

Dopo gli eventi del primo film, Sonic (con la voce di Ben Schwartz nel film originale) si è stabilito a casa di Tom Wachowski e della moglie Maddie (James Marsden e Tika Sumpter). Tra alti e bassi, il porcospino cerca di dare prova a sé stesso e agli altri di essere l’eroe di cui il mondo ha bisogno. Ma la sua vita tranquilla viene interrotta dal ritorno del malvagio e spietato Dottor “Eggman” Robotnik (interpretato da Jim Carrey), determinato più che mai a conquistare il mondo. Con l’aiuto dell’astuta volpe Tails, Sonic dovrà riportare alla luce uno dei più grandi segreti dell’universo e affrontare un nuovo e potente avversario: il possente Knuckles (interpretato da Idris Elba)!

Se da una parte il primo film ha fatto da apripista al personaggio di Sonic, in questo caso si assiste ad un innalzamento della posta in gioco da parte del regista e della sua troupe, con una pellicola che espande la “mitologia” dell’universo in cui sono ambientate le vicende rivelando importanti dettagli sulle origini di Sonic e dei comprimari.

La narrazione tuttavia non perde di vista l’obiettivo principale: il proseguimento del viaggio introspettivo e del percorso di crescita del protagonista. Il rapporto tra Sonic e Tom si rivela uno degli elementi vincenti della pellicola, con il caro “uomo delle ciambelle” che si tramuta da semplice amico a una figura paterna.

Interessanti e ben amalgamati nella trama i personaggi di Tails e Knuckles (quest’ultimo doppiato in italiano da un bravissimo Maurizio Merluzzo): i due si dimostrano il perfetto contraltare per Sonic sia sul piano psicologico che fisico.

Tails è timido ma molto intelligente (oltre ad essere molto legato al protagonista del film) mentre Knuckles è un guerriero freddo, tenace e dal doloroso passato e disposto a tutto per adempiere al suo destino.

Un elogio a parte per il Dottor Eggman: Jim Carrey è semplicemente perfetto per il ruolo e recita con grande passione.

La sua interpretazione rende Robotnik un personaggio antagonista capace di ricevere apprezzamenti che uniscono grandi e più piccoli allo stesso modo. Sono molto recenti le parole dell’attore che in un’intervista si è dichiarato prossimo al volersi prendere una pausa della recitazione (per alcuni equivalente addirittura a un ritiro dalle scene), non nascondendo però il suo grande amore per il personaggio e mostrandosi dunque disponibile per un suo eventuale ritorno.

Una premessa d’obbligo: il film ha molte scene divertenti e adatte a tutte le età (mi sono piaciute soprattutto quelle legate al “trio videoludico” del gioco SEGA). A mio parere, il problema sorge proprio con la componente “umana” (i personaggi esterni all’universo di Sonic), che rappresenta la parte meno convincente del film. Nella pellicola, alcuni dei momenti ironici e comici non risultano sempre credibili e capaci di far divertire lo spettatore: per esempio, ho trovato decisamente troppo lunga la sequenza del matrimonio, al punto che ha distolto l’attenzione dalla storia principale (forse la scena era pensata per catturare l’attenzione dei più piccoli?).

Ma ancora più problematica è la presenza di alcune forzature narrative legate alla sceneggiatura del film, volte a semplificare alcuni aspetti importanti della trama. Pur essendo un film rivolto perlopiù a bambini e ragazzi, questo non lo esenta dall’essere scritto in maniera più coesa.

Nel complesso, Sonic 2 è stato un film che mi ha intrattenuto e divertito. Una nota positiva va alla straordinaria computer grafica riuscita non solo a rendere realistici i personaggi di Sonic, Tails e Knuckles, ma anche a regalare molte sequenze action ben dirette e coreografate tanto da far ingelosire i migliori blockbuster.

A cura di: R.C.G.

Approfondimenti

Partecipa anche tu affinche' l'informazione vera e trasparente sia un bene per tutti

 
 
x

ATTENZIONE