SEI GIA' REGISTRATO? EFFETTUA ADESSO IL LOGIN.



ricordami per 365 giorni

HAI DIMENTICATO LA PASSWORD? CLICCA QUI

NON SEI ANCORA REGISTRATO ? CLICCA QUI E REGISTRATI !

Maccarese, "Natura inclusiva" il nuovo progetto di educazione ambientale dell'associazione Farmacisti in aiuto

Educazione ambientale e sviluppo sostenibile: sono questi i cardini su cui ruota “Natura Inclusiva”, il nuovo progetto pilota ideato e condotto dall’Associazione Programma Natura APS e completamente finanziato da Farmacisti in Aiuto Onlus.

printDi :: 24 gennaio 2022 21:58
educazione ambientale

educazione ambientale

(AGR) “Natura Inclusiva”, la cui prima edizione partirà a febbraio 2022, è un progetto che coinvolgerà tutte le classi dell’Istituto Comprensivo Maccarese, arrivando ad un totale di oltre 650 alunni. Si tratta di un vero e proprio itinerario didattico rivolto a classi della scuola primaria,   che   ha   come   obiettivo   quello   di   offrire   metodologie   e   strumenti  che favoriscano l’osservazione, la manipolazione, l’interazione e la discussione per vivere e conoscere la   natura   in   tutti   i   suoi   aspetti e le sue sfaccettature.

“Siamo orgogliosi della partenza di questa nuova iniziativa, che nasce e si svolgerà proprio sul nostro territorio - formativo - spiega  Tullio Dariol, Presidente di Farmacisti in Aiuto -. Abbiamo deciso di finanziare questo percorso che prevede una serie di incontri in classe, basati sulla metodologia di apprendimento hand-on (toccare con mano), tramite esperienze interattive e pratico-manuali guidate da esperti educatori scientifici. Permettere ai bambini di vivere la natura, di entrare in contatto con essa, significa renderli parte del grande ecosistema in cui viviamo, imparando a rispettarla, tutelarla e preservarla”.“Un altro traguardo che si va ad aggiungere ai molteplici progetti che abbiamo nel nostro Comune, – sottolinea il Presidente – e che hanno lo scopo di dare per supporto alle famiglie in difficoltà, ad esempio, con ‘Fondo di solidarietà’ nell’acquisto di materiale scolastico, oppure di alimenti, medicinali, cure mediche etc.. Il tutto per dare sempre un aiuto in più, dove ce ne è bisogno”.

“L’investimento   di   energie   sulla   didattica   della   scienza, sull’educazione  allo   sviluppo sostenibile, spiega Riccardo Di Giuseppe – Responsabile scientifico del progetto -è una  delle  possibili  vie  che  si  possono intraprendere per comprendere la complessità del reale e prendere coscienza della necessità di modificare   la   relazione   uomo-natura,   passando   da   una   visione   del   mondo   che   vede   l’uomo dominante sulla natura a una visione che vede il futuro dell'uomo come parte inseparabile del futuro della natura stessa. Una strategia educativa basata su un approccio trasversale, multidisciplinare e metodologie ‘attive’ tese a migliorare la conoscenza e i comportamenti attraverso esperienze che coinvolgano gli alunni direttamente”.

Il progetto è curato da Programma Natura, Associazione ormai consolidata che opera sul territorio da oltre dieci anni, un vero e proprio Centro di Educazione Ambientale itinerante per la Città di Fiumicino che si occupa di didattica ambientale, ricerca e divulgazione scientifica. Novità del progetto è la creazione di un sito web, www.naturainclusiva.it, una vera e propria piattaforma di aggregazione e inclusione per le classi coinvolte.  Sul sito verranno infatti condivisi i lavori prodotti dalle singole classi. Lo scopo è quello di realizzare una rete di comunicazione e interazione tra le classi e gli istituti, in modo tale da permettere una condivisione delle diverse esperienze e un confronto   diretto   e   immediato.   Tutte   le   dispense   infatti   saranno   disponibili     e   scaricabili direttamente on line; ci sarà inoltre la possibilità di creare discussioni e confronti diretti tra le classi aderenti.

“Un ringraziamento - sottolineano i promotori - va alla Dirigente Dott.ssa Anna Santaniello per aver sposato e condiviso da subito l'iniziativa e alla referente Dott.ssa Maria Pia Cedrini per il coordinamento e contributo scientifico”.

“Invitiamo – conclude Tullio Dariol - chi voglia dare anche solo un piccolo contributo a questa importante iniziativa, a fare delle donazioni per sostenerci”.

Partecipa anche tu affinche' l'informazione vera e trasparente sia un bene per tutti

 
 
x

ATTENZIONE