SEI GIA' REGISTRATO? EFFETTUA ADESSO IL LOGIN.



ricordami per 365 giorni

HAI DIMENTICATO LA PASSWORD? CLICCA QUI

NON SEI ANCORA REGISTRATO ? CLICCA QUI E REGISTRATI !

Lido nord: ultimato "Ne-os-storia di un futuro", ora risistemare il murales antimafia

Marco Possanzini di Sinistra Italiana plaudendo all'opera voluta dalla maggioranza pentastellata e realizzata dal collettivo Subword, ricorda la necessità di ripristinare il murales che si trova sul lato opposta della stazione Lido Nord

printDi :: 03 gennaio 2021 20:13
Ne-os-storia di un futuro

Ne-os-storia di un futuro

(AGR) Lo scorso 31 dicembre 2020, il Gruppo Subword ha concluso l'opera di street art "NE-OS - Storia di un Futuro" realizzata sulla facciata della stazione Lido Nord di Ostia (lato via Ostiense). “Finalmente il muro della Stazione di Lido Nord, quello su Via Ostiense, grazie alla generosità e alla bravura del collettivo Subword, non sarà più ricordato e vissuto dai cittadini come la vergognosa bacheca di Casapound e di Forza Nuova. - esordisce Marco Possanzini SI X Municipio - “Ne-Os, storia di un futuro” è il nome del graffito realizzato dal collettivo e donato, dagli artisti che lo hanno realizzato, a tutti e tutte noi.

L'opera rappresenta la bonifica delle paludi malsane che infestavano il nostro territorio a fine '800, ricorda il lavoro e il sacrificio degli scariolanti, racconta una storia di lavoro, di impegno, di cooperazione, di sacrificio, di condivisione, una storia di immigrazione e di solidarietà”.

“Si tratta di un grande murale sulla storia del nostro territorio - aggiunge la presidente del X Municipi Giuliana Di Pillo - che fonde arte di strada e video-poesia. Il progetto è nato dalla forte esigenza di riscoprire i capisaldi della nostra storia, dell’epopea dei braccianti romagnoli, cui la nostra Comunità deve tanto, per proiettarci verso il futuro con radici più salde e maggiore consapevolezza di noi stessi e delle nostre origini. L'opera è un autentico capolavoro pensato, progettato e realizzato

dal territorio per il territorio, per la cui realizzazione è stato necessario un lavoro intenso di approfondimento, da parte degli artisti del Gruppo Subword, sul tema della bonifica che ha permesso gli insediamenti ad Ostia e nei quartieri limitrofi”.

“Se da un lato però – ricorda Possanzini - la Stazione di Lido Nord è tornata finalmente a risplendere come merita, la stessa cosa non si può dire relativamente al lato Stazione che si affaccia su Via Capo dell'Argentiera dove c'è ancora il tanto contestato murale coperto dall'edera. Fra i volti oscurati “istituzionalmente” dall’edera, va ricordato, c’è quello di Giorgio Iorio, recentemente scomparso. Ci sono poi i volti di Lido Duranti e di Andrea Costa, volutamente deturpati con la vernice. Questi volti, persone che hanno fatto la storia del nostro territorio, non possono rimanere in questo stato di disgraziato silenzio. Non possiamo lasciare la Stazione di Lido Nord a metà, non possiamo pensare di lasciare le cose così come stanno perché non lo merita il nostro territorio, non lo meritano i cittadini della nostra città. E' il momento di chiedere con forza che il murale su Via Capo dell'Argentiera venga ripristinato in modo da conferire alla Stazione di Lido Nord, in tutta la sua interezza, una nuova e luminosa bellezza”.

Photo gallery

Ne-os-storia di un futuro
Ne-os-storia di un futuro

Partecipa anche tu affinche' l'informazione vera e trasparente sia un bene per tutti

 
 
x

ATTENZIONE