SEI GIA' REGISTRATO? EFFETTUA ADESSO IL LOGIN.



ricordami per 365 giorni

HAI DIMENTICATO LA PASSWORD? CLICCA QUI

NON SEI ANCORA REGISTRATO ? CLICCA QUI E REGISTRATI !

Io mi sono scocciata...storie di ordinario sessismo

print26 ottobre 2019 16:22
Io mi sono scocciata...storie di ordinario sessismo
Si intitola “Io mi sono scocciata – Storie di ordinario sessismo” ed è un libro molto particolare, realizzato in crowdfunding e verrà presentato e consegnato ai romani questo pomeriggio al Teatro Ygramul di Roma, in una cerimonia che sottolinea il certosino lavoro di due anni e l’importanza tristemente attuale dell’argomento.

Frutto di un lavoro congiunto, meticoloso e coraggioso, il libro riunisce e porta a compimento gli oltre due anni della campagna #NoiCiSiamoScocciate condotta sul web dalla Women in White – Society di Como tra il 2016 e il 2018.In 128 pagine, il volume raccoglie decine di storie di ordinario sessismo e le fotografie di chi ha partecipato all’iniziativa, ma anche una serie di contributi teorici e il réportage della vita associativa di quegli anni.

La Women in White – Society è un’associazione di promozione sociale squisitamente orientata alla divulgazione del pensiero al femminile, in aperto confronto con il mondo. Organizza presentazioni di libri e incontri con le autrici e gli autori, laboratori, workshop, mostre e visite guidate. Il tutto con un occhio di riguardo alla lotta alla discriminazione, sessista ma non solo.

Dal 2016 al 2018 ha portato avanti la campagna #NoiCiSiamoScocciate che – a partire dall’utilizzo di un provocatorio nastro adesivo con la scritta ‘Sessista?’ –invitava chiunque a condividere una storia di ordinario sessismo, corredandola di uno scatto fotografico… scocciato letteralmente!

La convinzione di base si riassume nell’altro hashtag coniato dall’associazione: #RaccontiamoPerCambiareIlMondo. Impreziosito da alcuni contributi teorici di Paola Minussi (presidente dell’associazione e traino della campagna), Veronica Cortinovis (psicologa, vicepresidente all’epoca della campagna) e Alle Bonicalzi (fotografa e ideatrice della campagna), il libro raccoglie tutto il materiale prodotto, costituendosi come vero e proprio corpus dell’intera vicenda.

Impaginato a regola d’arte dallo studio Allegropanico di Villa Guardia, il libro si offre alla lettrice e al lettore come sprone e spunto. Per ripensare – tutti e tutte – uno sguardo nuovo, certamente più consapevole, ma soprattutto uno sguardo curativo, creativo (poetico), nonché corresponsabilmente aperto all’agire collettivo (politico).

“Il nostro volume “Io mi sono scocciata. Storie di ordinario sessismo” è il frutto di due anni di lavoro durante i quali la Women in White – Society ha raccolto storie, foto e testimonianze di chi ha voluto raccontare e raccontarsi – spiega la Presidente dell’Aassociazione, Paola Minussi – Non solo episodi di sfacciato sessismo (nel linguaggio e nelle azioni), ma anche riflessioni ironiche e leggere sulle gabbie di genere che ci imprigionano ogni giorno nei nostri ruoli di femmine e di maschi. Siamo davvero felici di portare anche a Roma il frutto di questo lavoro”.

Le prime cinquecento copie del libro, realizzato in crowdfunding perché Donne da ogni parte d’Italia hanno acquistato il volume ancor prima della sua produzione e proprio per far sì che questa potesse avvenire, ben sapendo comunque a cosa stavano contribuendo. Il libro è talmente vero e originale che è diventato un must e le prime 500 copie stampate sono andate esaurite nel giro di pochi mesi. I fondi raccolti questa sera serviranno anche per la riedizione del volume stesso.

E dopo la presentazione del progetto-libro “Io mi sono scocciata – Storie di ordinario sessismo”, al Teatro Ygramul di Roma questa sera, l’attrice Claudia Fontana porterà in scena uno spettacolo teatrale dal titolo “Io non faccio eccezione”, scritto, diretto e, appunto, interpretato, dalla stessa Claudia Fontana. La piéce teatrale racconta in un monologo assai emozionante storie di detenzione femminile e minori in carcere. Per contattare le WiW: info@womeninwhitesociety.org

Manuela Minelli

Photo: Alle Bonicalzi

Io mi sono scocciata...storie di ordinario sessismo

Partecipa anche tu, con un piccolo contributo, affinche' l'informazione vera e trasparente sia un bene per tutti

 
x

ATTENZIONE