SEI GIA' REGISTRATO? EFFETTUA ADESSO IL LOGIN.



ricordami per 365 giorni

HAI DIMENTICATO LA PASSWORD? CLICCA QUI

NON SEI ANCORA REGISTRATO ? CLICCA QUI E REGISTRATI !

Il teatro scalda...e conquista il chiostro, successo di "Vite Incrociate"

La rappresentazione del Chiostro, ha toccato argomenti quali l’integrazione, la violenza sulle donne e la condizione sociale; i tre personaggi che li rappresentano si incrociano in un ipotetico teatro dove le problematiche individuali trovano un'identità

printDi :: 18 luglio 2020 16:07
veduta dall'alto del chiostro teatro

veduta dall'alto del chiostro teatro

(AGR) Tre condizioni, tre drammi della società contemporanea raccontati in modo geniale, ironico ma non per questo meno profondo e significativo.“Vite incrociate”, la rappresentazione andata in scena ieri sera al Chiostro di Palazzo del Governatorato, ha toccato argomenti quali l’integrazione, la violenza sulle donne e la condizione sociale; i tre personaggi che li rappresentano si incrociano in un ipotetico teatro dove le loro problematiche ed il loro talento si esprimono restituendo la loro identità“Una serata memorabile- ha affermato l’Assessore alla Cultura Silvana Denicolò- con temi molto importanti e con temi con cui ci confrontiamo purtroppo quotidianamente. Uno spettacolo molto coinvolgente e ringraziamo l’Associazione Piccola Palocco e il Trio Quartetto per essere qui”.

Per tornare allo spettacolo la genialità della messa in scena si deve a Cosimo Famigliolo che oltre ad essere ideatore e tra i protagonisti, ha curato la regia. Il suo personaggio è chiaro: aspira alla recitazione e combatte per la sua diversità sessuale. Si trova all’improvviso davanti un’altra aspirante artista, questa volta cantante: Fatou Kinè Fall. Ha una voce stupenda e lo dimostra cantando brani di Frank Sinatra ed Amy Winehouse, ma il suo inserimento nel mondo dell’Arte è difficile per via del colore della sua pelle.

E poi c’è l’attrice Antonella Giordano. Il suo personaggio ha subito violenza, ha soffocato il suo desiderio di calcare il palcoscenico, è vittima della dipendenza dall’alcol, si adatta a fare le pulizie proprio in un teatro dove incontra gli altri due personaggi. Ed insieme con ironia, leggerezza ma non superficialità, danno vita ad un happening che dona loro dignità e forse cambia il corso del loro destino.

Photo gallery

vite incrociate al centro assessore De nicolò

Partecipa anche tu, con un piccolo contributo, affinche' l'informazione vera e trasparente sia un bene per tutti

 
 
x

ATTENZIONE