SEI GIA' REGISTRATO? EFFETTUA ADESSO IL LOGIN.



ricordami per 365 giorni

HAI DIMENTICATO LA PASSWORD? CLICCA QUI

NON SEI ANCORA REGISTRATO ? CLICCA QUI E REGISTRATI !

Fiumicino, Progetto memoria, gli studenti a Marzabotto, Fossoli ed alla stazione di Bologna

Il viaggio prevede la visita di luoghi simbolo degli eccidi nazifascisti in Italia, come Marzabotto, il campo di concentramento di Fossoli, ma anche Bologna dove i ragazzi visiteranno un luogo di memoria della nostra storia recente: la stazione ferroviaria dell'attentato del 2 agosto del 1980

printDi :: 27 maggio 2022 10:51
Fiumicino, Progetto memoria, gli studenti a Marzabotto, Fossoli ed alla stazione di Bologna

(AGR) Sono partiti questa mattina le ragazze e i ragazzi che hanno vinto la nona edizione del Progetto Memoria, organizzato dall’Assessorato alla Scuola del Comune di Fiumicino con il coordinamento dell'Aned, Associazione Nazionale ex Deportati nei Lager Nazisti - sezione di Roma. Ad accompagnarli il vicesindaco Ezio Di Genesio Pagliuca e l’assessore alla Scuola Paolo Calicchio. Insieme a loro anche il delegato del sindaco agli istituti superiori Tommaso Campennì.

“Quest’anno – dichiara l’assessore alla Scuola Calicchio – il viaggio prevede la visita di luoghi simbolo degli eccidi nazifascisti in Italia, come Marzabotto, dove persero la vita 770 persone tra cui 216 bambini, il campo di concentramento di Fossoli, la Casa Museo dei Fratelli Cervi a Gattatico, ma anche le città di Modena e Bologna. In quest’ultima si visiteranno anche altri due luoghi di memoria storica importante per il nostro Paese, legati a due eventi tragici della nostra storia recente: la stazione ferroviaria dove il 2 agosto del 1980 a causa di un attentato persero la vita 85 persone e il Museo di Ustica, con i resti del DC9 abbattuto il 27 giugno 1980 e su cui persero la vita 81 persone”.

“Prosegue– aggiunge il vicesindaco Di Genesio Pagliuca – il progetto iniziato lo scorso anno di studio e memoria delle stragi nazifasciste in Italia, a cui abbiamo ritenuto giusto di associare altre stragi avvenute nel nostro Paese come quelle di Ustica e Bologna, perché l’importanza della memoria storica va al di là di qualsiasi motivazione. Le nuove generazioni hanno il diritto di conoscere gli eventi tragici che hanno caratterizzato il nostro passato più o meno recente e noi adulti abbiamo il dovere di tramandare loro la memoria di essi”.

“Il viaggio per gli studenti – concludono – rappresenta la tappa finale di un percorso che li ha tenuti impegnati per tutto l’anno scolastico tra incontri, videoconferenze approfondimenti e coinvolge 45 ragazze e ragazzi delle scuole del territorio i cui elaborati, composizioni artistiche, musicali, plastici, testi, disegni, quadri e opere artigianali, sono stati giudicati i migliori dalla giuria del Premio Memoria, e che saranno ufficialmente premiati da noi in aula consiliare, alla presenza del sindaco Montino, martedì 7 giugno alle ore 16”.

nella foto gli studenti premiati per Progetto Memoria

Partecipa anche tu affinche' l'informazione vera e trasparente sia un bene per tutti

 
 
x

ATTENZIONE