SEI GIA' REGISTRATO? EFFETTUA ADESSO IL LOGIN.



ricordami per 365 giorni

HAI DIMENTICATO LA PASSWORD? CLICCA QUI

NON SEI ANCORA REGISTRATO ? CLICCA QUI E REGISTRATI !

Fiumicino, presentato il "Progetto Memoria" per le scuole

Il tema di quest'anno sarà: "Letteratura e arte come testimonianza e consapevolezza del dolore e della storia" prevede che gli studenti presentino un lavoro ispirato alle memorie delle vittime e dei sopravvissuti, mediante opere letterarie, diari, musica, arte figurative, film.

printDi :: 27 gennaio 2022 16:09
Fiumicino iniziativa Progetto della memoria

Fiumicino iniziativa Progetto della memoria

(AGR) E' stato presentato questa mattina alle scuole cittadine il "Progetto Memoria" che per il nono anno consecutivo, nonostante la pandemia, l'assessorato alla Scuola e alle Politiche giovanili organizza per trasmettere il valore della memoria alle ragazze e ai ragazzi delle scuole della città, raccontando con incontri, seminari, film, letture e altro il dramma della Shoah e delle persecuzioni nazifasciste.

"Sulla memoria storica si fonda la coscienza civile di un popolo - spiega l'assessore Calicchio - e questa amministrazione ha, fin da subito, messo in campo ogni strumento nell'intento di salvaguardare gli alti principi e valori della nostra democrazia e della nostra Costituzione. Entrambe traggono origine soprattutto dalla ferma volontà di non ripetere gli abomini perpetrati nel corso del XX secolo. Ed è per questo che, anche quest'anno abbiamo scelto di organizzare un concorso aperto alle scuole del territorio per coinvolgere le studentesse e gli studenti in una dimensione di cittadinanza democratica e condivisa".

"Il tema di quest'anno è: "Letteratura e arte come testimonianza e consapevolezza del dolore e della storia" - prosegue l'assessore -. Per questo il Progetto prevede che le ragazze e i ragazzi presentino, un lavoro ispirato alle memorie delle vittime e dei sopravvissuti, mediante opere letterarie, diari, musica, arte figurative, film, che possano aiutare a resistere e proteggere i valori e le libertà che ci rendono umani".

"Traendo spunto da questa considerazione, le studentesse e gli studenti svilupperanno, supportati da un percorso formativo e didattico, opere originali nelle forme di espressione che preferiscono - spiega ancora Calicchio -. Grazie agli approfondimenti, storico culturali, i partecipanti al concorso potranno analizzare il ruolo centrale che la letteratura e le arti hanno assunto durante i periodi più bui della storia italiana ed europea, quale riflesso incondizionato del dolore, della violenza e della crudeltà umana".

"Come ogni anno, anche per questo progetto ci avvaliamo della preziosissima collaborazione dell'Aned - Associazione nazionale ex deportati, che ci accompagnerà nel percorso formativo - prosegue -. Grazie al supporto di Aned, i nostri ragazzi potranno partecipare, seppure virtualmente, a incontri con testimoni del calibro di Sami Modiano, solo per fare un esempio. Il progetto, come ogni anno, si concluderà con un viaggio. Quest'anno visiteremo luoghi come Marzabotto, Bologna, Fossoli e la casa dei Fratelli Cervi.

"Il Giorno della Memoria è per noi un punto fermo e permanente di riferimento come testimonianza ai giovani del territorio - dichiara il sindaco Montino - proponendo anche quest'anno, nel rispetto delle misure anti Covid, iniziative significative per le scuole". "Diceva Primo Levi, straordinario testimone di quell'orrore, che ciò che è accaduto, può ancora accadere - prosegue il sindaco -. Ed è, purtroppo, notizia di qualche giorno fa l'aggressione ad un bambino di 12 anni "colpevole" solo di essere ebreo. A sentire i genitori, non era neanche la prima. Un fatto di una gravità assoluta che va condannato senza se e senza ma e che ci ricorda che è proprio dai più giovani che dobbiamo partire per spiegare l'orrore e per fare sì che non si ripeta mai più".

"Ringrazio la dirigente Maria Cinquepalmi e gli uffici dell'assessorato - conclude Calicchio -, le dirigenti scolastiche e le referenti delle diverse scuole che in questi mesi seguiranno le ragazze e i ragazzi in questo percorso, l'Aned e la professoressa Maucioni, senza cui non potremmo fare quello che facciamo, il delegato agli istituti superiori Tommaso Campennì, ognuno dei quali svolge un ruolo importantissimo nella realizzazione del progetto. Per inaugurare la nuova edizione, il sindaco alcuni assessori e la presidente del consiglio questa mattina hanno donato ai nove plessi scolastici del territorio alcuni libri di storia e di testimonianze sulla Shoah che saranno a disposizione degli studenti nelle biblioteche delle diverse scuole. Un gesto che permetterà di tenere viva la memoria e di approfondire la conoscenza di un'epoca drammatica della nostra storia recente".

Photo gallery

Fiumicino iniziativa progetto della memoria
Fiumicino iniziativa progetto della memoria

Partecipa anche tu affinche' l'informazione vera e trasparente sia un bene per tutti

 
 
x

ATTENZIONE