SEI GIA' REGISTRATO? EFFETTUA ADESSO IL LOGIN.



ricordami per 365 giorni

HAI DIMENTICATO LA PASSWORD? CLICCA QUI

NON SEI ANCORA REGISTRATO ? CLICCA QUI E REGISTRATI !

Roma-Lido, guasti ripetuti, futuro difficile per i pendolari

print06 novembre 2019 10:52
Roma-Lido, guasti ripetuti, futuro difficile per i pendolari
(AGR) I guasti ripetuti sulla Roma-Lido di questi giorni, pagati a caro prezzo sulla pelle dei pendolari, sottolinea il caos che tra poco più di un mese investirà i collegamenti tra Roma ed Ostia. La ferrovia Roma-Lido, infatti, com’è noto, passerà dall’Atac al Cotral a partire dal 1 gennaio 2020. Un cambio di mano che non sarà indolore. Di sicuro, non sarà un’operazione facile anche se è garantita la continuità del servizio. Il passaggio è fissato dal decreto legislativo n.50 del 2017, convertito in legge e un decreto interministeriale successivo, suscitato dall’Agcom che già nel 2016 aveva messo in dubbio la validità dell'ennesimo rinnovo, avvenuto soprattutto senza bando di gara. Con tali atti, infatti, il Governo ha inserito le linee Roma Lido e Roma Viterbo all’interno di una serie di ferrovie di interesse nazionale, che restringerebbe i margini di manovra di Regione e Comune perchè ne affida la gestione a Rfi.

Sulla questione, l’assessore regionale ai trasporti Mauro D’Alessandri aveva dichiarato alla stampa chiarendo la situazione: “Sulla base del regolamento europeo avevamo due opzioni: potevamo indire una gara o, in alternativa, andare all’assegnazione “in house”. Abbiamo scelto che, sia per ragioni di efficienza del servizio, sia per garantire l’occupazione e la continuità, la soluzione migliore fosse l’affidamento al Cotral. La gestione Atac non poteva proseguire perchè la normativa europea non ce lo consentiva.” Questo significa che gli investimenti ventilati da Atac sulle linee metropolitane non riguarderanno certo la Roma-Lido, per cui, viaggiare sulla tratta tra Ostia e Roma risulterà più difficile. Il 2020 sarà un anno di transizione per il perfezionamento del passaggio di consegne. Solo a gennaio 2021 il primo treno targato Cotral. La Regione ha confermato gli investimenti annunciati per l’ammodernamento della linea e l’avvio delle procedure per l’acquisto di cinque nuove treni. Intanto il X Municipio che nell’aprile scorso aveva emesso un documento in cui chiedeva la trasformazione della Roma-Lido nella linea E della metropolitana.

“Come Ente di prossimità dei cittadini, l’attuale Amministrazione del Municipio Roma X – spiega Francesco Vitolo, presidente Commissione Trasporti - continuerà a farsi portavoce della domanda di mobilità dei residenti che rende necessaria per la Roma Lido percorrenze orarie tipiche delle linee metropolitane urbane, purtroppo lontane dagli attuali livelli di servizio che, al contrario, sembrano peggiorare di giorno in giorno all’appressarsi dell’annunciato passaggio di gestione da ATAC a COTRAL.

Di fatto per il nostro Municipio…. nulla cambia se non l’indirizzo a cui rappresentare le istanze dei cittadini. In tal senso continueremo a chiedere ad ATAC di adempiere agli impegni contrattuali sottoscritti fino all’insediamento del nuovo soggetto gestore, vigilando contestualmente sul famoso bando regionale che impegnava la Regione a dotarsi di 20 nuovi treni, di cui un primo lotto, già finanziato, per l’acquisto di 5 treni che dovrebbero essere disponibili a partire dal 2020”.

Partecipa anche tu, con un piccolo contributo, affinche' l'informazione vera e trasparente sia un bene per tutti

 
x

ATTENZIONE