SEI GIA' REGISTRATO? EFFETTUA ADESSO IL LOGIN.



ricordami per 365 giorni

HAI DIMENTICATO LA PASSWORD? CLICCA QUI

NON SEI ANCORA REGISTRATO ? CLICCA QUI E REGISTRATI !

Reggio Calabria, arrestato per tentato omicidio un immigrato a Taurianova

L'uomo aveva aggredito e ridotto in fin di vita un connazionale che viveva con lui nella baraccopoli. L'uomo è stato bloccato da una pattuglia deiu carabinieri che lo ha ammanettato. Il connazionale è stato ricoverato in gravi condizioni all'ospedale di Reggio

printDi :: 06 aprile 2020 19:58
carabinieri baraccopoli Taurianova

carabinieri baraccopoli Taurianova

(AGR) Violenta rissa in una baraccopoli, arrestato per tentato omicidio un immigrato del Mali. Aveva aggredito un connazionale, per una discussione divampata, pare, per futili motivi e degenerata in un duro pestaggio. E’ stata una domenica violenta quella trascorsa all’interno della baraccopoli di Contrada Russo di Taurianova, dove vivono diverse decine di cittadini extracomunitari centrafricani, in condizioni limite, si tratta per lo più di immigrati regolari e impegnati nella coltivazione dei campi della Piana di Gioia Tauro.  La Compagnia Carabinieri di Taurianova, infatti, nel pomeriggio di ieri ha tratto in arresto in flagranza per tentato omicidio aggravato un 31enne del Mali, regolare sul territorio nazionale, già conosciuto per piccoli precedenti e da poco domiciliato nella baraccopoli di Taurianova dopo aver lasciato quella di San Ferdinando.  

In particolare, nel primo pomeriggio, il 31enne ha aggredito un suo connazionale e coetaneo, che risiedeva assieme a lui nelle baracche, colpendolo ripetutamente e con forza in testa e in altri parti del corpo con un bastone di legno, lasciandolo riverso a terra sanguinante. L’aggressore, a quel punto, ha impugnato una bombola di gas ma è stato bloccato da altri extracomunitari presenti che assistevano al litigio, mentre tentava di colpire nuovamente il ferito. Fortunatamente, stava transitando una pattuglia della Stazione Carabinieri di Taurianova, impegnata negli ordinari controlli per il contenimento della diffusione epidemica, che prontamente ha raggiunto l’aggressore, bloccandolo definitivamente, nonostante il suo forte stato di agitazione. Sul posto sono quindi arrivati anche i colleghi del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Taurianova, che hanno proceduto a ricostruire la vicenda. Da quanto appurato, i due maliani si stavano riscaldando attorno a dei bracieri e per futili motivi iniziava una discussione che degenerava in una violenta crisi d’ira dell’arrestato, che ha aggredito il connazionale. Quest’ultimo è stato trasportato d’urgenza al reparto di rianimazione di Reggio Calabria, in gravi condizioni di salute.

Presso la baraccopoli di Taurianova sono già svolti, con cadenza regolare, controlli e identificazioni agli occupanti da parte dei Carabinieri, della Polizia di Stato e della Guardia di Finanza, e sono rari gli episodi di conclamata violenza tra extracomunitari. Infatti, anche per questo grave evento, i cittadini africani presenti, per lo più regolari e braccianti agricoli, sono stati di grande aiuto ai Carabinieri intervenuti, dimostrandosi collaborativi e responsabili.

Photo gallery

Partecipa anche tu, con un piccolo contributo, affinche' l'informazione vera e trasparente sia un bene per tutti

 
 
x

ATTENZIONE