SEI GIA' REGISTRATO? EFFETTUA ADESSO IL LOGIN.



ricordami per 365 giorni

HAI DIMENTICATO LA PASSWORD? CLICCA QUI

NON SEI ANCORA REGISTRATO ? CLICCA QUI E REGISTRATI !

Minaccia turisti tedeschi con un paio di forbici e fugge con la refurtiva in auto, grazie alla targa la polizia lo rintraccia

Arrestato bosniaco 31enne e denunciata la compagna in cinta. Avevano rubato computer e macchina fotografica, vistosi scoperto ha minacciato i turisti tedeschi con un paio di forbici e si è dato alla fuga in l'auto. Attraverso la targa però è stato raggiunto

printDi :: 08 febbraio 2021 15:49
Minaccia turisti tedeschi con un paio di forbici e fugge con la refurtiva in auto, grazie alla targa la polizia lo rintraccia

(AGR) Viale delle Belle Arti. Punta un paio di forbici ad un turista tedesco e scappa con la compagna che aveva appena rubato due computer e una macchina fotografica all’interno di un camper. La Polizia di Stato sottopone a fermo un 31enne di origine bosniaca e denuncia la compagna. 

La stava attendendo in macchina per fuggire: obiettivo della coppia, un 31enne e una 29enne, entrambi di origine bosniaca, era quello di allontanarsi velocemente dopo il furto di due computer ed una macchina fotografica, commesso dalla stessa  donna all’interno di un camper posteggiato in viale delle Belle Arti, di proprietà di una coppia di turisti tedeschi.  La fuga tuttavia è stata un po’ più movimentata del previsto. Sorpresa dal cittadino tedesco mentre usciva con la refurtiva, l’uomo ha tentato di fermarla cercando di impedirle di salire a bordo dell’auto dove il suo complice l’attendeva.

Brandendo un grosso paio di forbici nei confronti della vittima, H.M.  e la sua compagna sono riusciti a scappare, lasciando però al turista rapinato una traccia: il numero di targa della macchina usata per la fuga.

Gli investigatori del commissariato Villa Glori, diretto Anna Galdieri, sono così riusciti, grazie ad un’indagine lampo, a risalire all’identità dell’utilizzatore del veicolo e grazie a lui ad individuare anche la compagna, entrambi responsabili della rapina commessa.H.M., 31enne, è stato sottoposto a fermo di polizia giudiziaria perché indiziato del delitto di rapina mentre la compagna, incinta, è stata denunciata.

Partecipa anche tu affinche' l'informazione vera e trasparente sia un bene per tutti

 
 
x

ATTENZIONE