SEI GIA' REGISTRATO? EFFETTUA ADESSO IL LOGIN.



ricordami per 365 giorni

HAI DIMENTICATO LA PASSWORD? CLICCA QUI

NON SEI ANCORA REGISTRATO ? CLICCA QUI E REGISTRATI !

Fregene, cittadini chiedono chiarimenti: cosa state facendo alla "Lente"

print20 dicembre 2019 16:43
Fregene, cittadini chiedono chiarimenti: cosa state facendo alla Lente
(AGR) Durante il Consiglio Comunale di oggi, il vicesindaco e assessore all'Urbanistica Ezio Di Genesio Pagliuca ha incontrato un gruppo di cittadine e cittadini di Fregene che hanno chiesto chiarimenti sulle opere in corso di realizzazione nell'area cosiddetta Lente.

"Le persone con cui ci siamo confrontati, hanno chiesto un'assemblea pubblica, a Fregene, per affrontare il tema" dichiara il vicesindaco. "Naturalmente siamo disponibili ad un confronto per parlare di fatti e di come stanno le cose - prosegue Di Genesio Pagliuca -, fuori da ogni polemica politica. Questa è un'amministrazione che si è distinta operativamente nella difesa del territorio. Basti solo pensare alle posizioni chiare e inequivocabili su Pizzo del Prete, sulla quarta pista dell'Aeroporto, al recupero della Lecceta, al piano di nuove piantumazioni su tutto il territorio e alle riduzioni delle cubature adottate nelle nuove convenzioni".

"Alcune battaglie si sono vinte, anche grazie all'impegno di comitati e gruppi di cittadini, com'è stato sulla quarta pista". "È stato chiarito che, a dispetto della percezione che si può avere, l'opera di urbanizzazione in corso non riguarda tutta l'area della Lente, ma solo 2 ettari - sottolinea ancora il vicesindaco - a fronte di una compensazione programmata per oltre 10 ettari". "Noi ci troviamo nella difficile posizione di dover applicare norme e rispettare pareri vincolanti rilasciati da Mibact, Ministero dell'Ambiente, Corpo Forestale, Città metropolitana e superato la Valutazione ambientale strategica – spiega Di Genesio Pagliuca -. Dal canto nostro, abbiamo fatto tutte le verifiche del caso e non potevamo che procedere con l'autorizzazione all'inizio dei lavori compensativi che abbiamo chiesto che vengano realizzati prima dell’opera prevista. Capisco che la compensazione non sembri adeguata. Da cittadino posso anche condividere questa visione. Ma come amministrazione non possiamo che prendere atto del fatto che è ciò che prevede la legge e risponde ai criteri che sono fuori dalla discrezionalità del Comune".

“Noi, per quello che ci compete, continuiamo le battaglie che abbiamo portato avanti in tutti questi anni – conclude l’assessore – e in cui crediamo fermamente. Battaglie che, tra l’altro, hanno raggiunto l’obiettivo di ridurre le cubature e aumentare le aree verdi, come in pochissimi altri comuni d’Italia. È una posizione difficile, ma che perseguiamo rispettando le esigenze di tutti. In accordo con la proprietà, otterremo il miglior risultato possibile per la qualità della vita delle nostre cittadine e dei nostri cittadini. E condividendo le loro preoccupazioni, chiederemo ai nostri tecnici di eseguire l’ennesima verifica su tutta la documentazione relativa alla Lente”.

Partecipa anche tu, con un piccolo contributo, affinche' l'informazione vera e trasparente sia un bene per tutti

 
x

ATTENZIONE