SEI GIA' REGISTRATO? EFFETTUA ADESSO IL LOGIN.



ricordami per 365 giorni

HAI DIMENTICATO LA PASSWORD? CLICCA QUI

NON SEI ANCORA REGISTRATO ? CLICCA QUI E REGISTRATI !

Firenze - La Polizia di Stato scopre 1,5 chili di droga nascosta tra i binari ferroviari in un’area dismessa vicino a via Paesiello.

Ancora una volta a segno “Fire” e “Onah”, due dei pastori tedeschi antidroga della Questura di Firenze

printDi :: 09 gennaio 2023 13:41
“Fire” e “Onah”, due dei pastori tedeschi antidroga della Questura di Firenze

“Fire” e “Onah”, due dei pastori tedeschi antidroga della Questura di Firenze

(AGR) Nei giorni scorsi la Polizia di Stato ha sequestrato, in un’area ferroviaria dismessa tra San Jacopino e le Cascine, un chilo e mezzo di droga pronta, secondo gli investigatori per essere smerciata su piazza anche durante questo ultimo ponte festivo, caratterizzato da un notevole incremento di afflusso di persone nel capoluogo toscano.

A scoprire lo stupefacente, nello specifico hashish e cocaina, è stato l’infallibile fiuto di “Fire” e “Onah”, due dei pastori tedeschi antidroga della Questura di Firenze.

La sostanza era stata suddivisa in una quindicina di confezioni che i cani poliziotto, durante un controllo, hanno trovato nascosti tra i binari ferroviari che costeggiano via Paesiello. Secondo l’ipotesi investigativa i pusher avrebbero utilizzato la zona come un insospettabile magazzino della droga a cielo aperto.

Ma le verifiche e i sempre più incisivi servizi straordinari di controllo del territorio hanno portato alla luce anche questo insolito nascondiglio utilizzato dalla criminalità di strada per affari illeciti che, in questo caso specifico - in riferimento al chilo e mezzo di droga mandato in fumo - avrebbero potuto fruttare sul mercato degli stupefacenti tra i 15 e i 20mila euro.

​Foto da comunicato stampa Questura di Firenze. 

Firenze, 9 gennaio 2023

Partecipa anche tu affinche' l'informazione vera e trasparente sia un bene per tutti

 
 
x

ATTENZIONE