SEI GIA' REGISTRATO? EFFETTUA ADESSO IL LOGIN.



ricordami per 365 giorni

HAI DIMENTICATO LA PASSWORD? CLICCA QUI

NON SEI ANCORA REGISTRATO ? CLICCA QUI E REGISTRATI !

Figlio violento con disturbi d'umore, aggredisce e picchia la madre

I carabinieri hanno arrestato un 55 enne romano con le accuse di maltrattamenti in famiglia e lesioni personali provocate alla madre che è stata ricoverata in ospedale per le ferite subite. L'uomo nel 2019 era in cura al CIM ed è affetto da disturbi dell'umore

printDi :: 29 maggio 2021 20:07
Figlio violento con disturbi d'umore, aggredisce e picchia la madre

(AGR) I Carabinieri della Stazione Roma Bravetta hanno arrestato un 55enne romano con le accuse di maltrattamenti in famiglia e lesioni personali nei confronti dell’anziana madre, 83enne, sua convivente.Ieri pomeriggio, a seguito della richiesta di aiuto della donna fatta al 112, i Carabinieri sono intervenuti nella loro abitazione in via Balestrino trovando l’anziana con un’evidente ferita sanguinante alla testa. Ai Carabinieri, la donna ha riferito che, poco prima, il figlio l’avrebbe aggredita senza un valido motivo, facendola cadere e sbattere sullo spigolo di un mobile.

I militari hanno quindi bloccato il figlio violento - affetto da disturbo dell'umore e in cura presso un centro di salute mentale fino all'anno 2019 – accertando anche che episodi analoghi, con vessazioni e maltrattamenti nei confronti della madre, andavano avanti da qualche tempo ma non sono mai stati denunciati in precedenza, né refertati da strutture sanitarie. La vittima è stata trasportata con ambulanza presso il pronto soccorso dell'ospedale "San Camillo - Forlanini" dove si trova tutt'ora ricoverata in osservazione con prognosi da definire, ma non versa in pericolo di vita.

I Carabinieri della Stazione Roma Bravetta hanno portato l’arrestato in caserma, in attesa di tradurlo presso un istituto penitenziario, come disposto dall’Autorità Giudiziaria.

Partecipa anche tu affinche' l'informazione vera e trasparente sia un bene per tutti

 
 
x

ATTENZIONE