SEI GIA' REGISTRATO? EFFETTUA ADESSO IL LOGIN.



ricordami per 365 giorni

HAI DIMENTICATO LA PASSWORD? CLICCA QUI

NON SEI ANCORA REGISTRATO ? CLICCA QUI E REGISTRATI !

Emergenza Covid in Campania, il Governatore De Luca chiude tutto

La protesta dei commercianti, Il “coprifuoco” porterà ad un ulteriore calo del fatturato, decretando di fatto la fine di tantissime piccole e medie imprese

printDi :: 22 ottobre 2020 20:00
Emergenza Covid in Campania, il Governatore De Luca chiude tutto

(AGR) Emergenza Covid in Campania, il governatore De Luca chiude tutto. "Avevamo immaginato una chiusura parziale - ha spiegato De Luca - ma per i dati che abbiamo non basta più neanche questo. Dobbiamo decidere di chiudere tutto, fatte salve le categorie che producono e movimentano beni essenziali (industria, agricoltura, edilizia, agro-alimentare, trasporti).  Dobbiamo chiudere tutto per un mese per frenare il contagio. Si lavora per spegnere focolai e la crescita esponenziale del contagio. È evidente che senza decisioni drastiche non possiamo più reggere dobbiamo farlo oggi perche’ siamo ancora in condizioni di resistere”.

Emergenza Covid in Campania, il Governatore De Luca chiude tutto

“Non voglio trovarmi di fronte ai camion militari che portano centinaia di persone decedute. Non siamo garantiti da nessuno che questo non avvenga, se non dalla nostra responsabilità, dalla correttezza dei nostri comportamenti e dalle decisioni che prendiamo da subito, altrimenti quelle immagini che abbiamo visto qualche mese fa sono destinate a entrare nella nostra vita in maniera drammatica”.

Emergenza Covid in Campania, il Governatore De Luca chiude tutto

"Se dobbiamo prendere, e il tempo è arrivato, la decisione di chiudere, meglio farlo oggi. Se decidiamo oggi senza perdere tempo, probabilmente abbiamo la possibilità di arrivare al periodo di Natale in condizioni migliori e forse possiamo anche immaginare una riapertura parziale". "Tutto sommato - ha spiegato De Luca - quello che abbiamo davanti non è un mese di grandissima vivacità anche sul piano commerciale. Se dobbiamo chiudere, meglio chiudere oggi, questa è la mia convinzione. Mi sono chiari i motivi di sofferenza, di disagio, di pesantezza di vita che queste decisioni determinano per le singole persone, per le famiglie e per le attività economiche. Rivolgo a tutti la domanda di sempre: qual è l'alternativa? Non abbiamo alternative se vogliamo tutelare i nostri figli, i nostri anziani, le nostre famiglie".

Emergenza Covid in Campania, il Governatore De Luca chiude tutto

Secondo gli imprenditori locali Il “coprifuoco” porterà ad un ulteriore calo del fatturato, decretando la fine di tantissime piccole e medie imprese “Siamo pronti a rispettare le regole e lo faremo da domani – ha dichiarato Stefano Meer, della Rete piccole e medie imprese napoletane – Se si pensa alle nostre attività come uno strumento di contagio, siamo disposti a fare questo ulteriore sacrificio, ma è necessario che tutti facciano la loro parte. Le istituzioni non devono lasciarci soli e devono fare la loro parte per garantire il futuro delle attività che saranno penalizzate dal coprifuoco. Dobbiamo essere tutelati noi e i nostri dipendenti, attraverso misure rapide e di sostegno economico. Stavolta non si può sbagliare altrimenti a rimetterci saranno centinaia di famiglie in tutta la città e in tutta la regione.

Foto: Vaggelli - Lidano 

Partecipa anche tu affinche' l'informazione vera e trasparente sia un bene per tutti

 
 
x

ATTENZIONE