SEI GIA' REGISTRATO? EFFETTUA ADESSO IL LOGIN.



ricordami per 365 giorni

HAI DIMENTICATO LA PASSWORD? CLICCA QUI

NON SEI ANCORA REGISTRATO ? CLICCA QUI E REGISTRATI !

Domani, la giornata più fredda dell'anno, senzatetto a rischio

La Comunità di Sant'Egidio lancia un'idea per il settore alberghiero in crisi: trasformare i propri hotel per turisti in alberghi per poveri che pagando una quota simbolica possono contribuire al pagamento delle utenze.

printDi :: 15 gennaio 2021 22:15
volontario soccorre ed accudisce clochard

volontario soccorre ed accudisce clochard

(AGR) Domani 16 gennaio è attesa a Roma un’ondata di freddo che abbasserà ulteriormente le temperature. Per i senzatetto e le possibili conseguenze è allarme. I volontari della Comunità Sant’Egidio sono in prima linea nell’assistenza, la cura e la protezione dei senza fissa dimora che restare in strada o sotto i portici aperti alla sferza del freddo può essere molto pericoloso. Sulla pagina facebook della Comunità si legge: “Continuano ad aumentare le morti dei senzatetto, purtroppo siamo già a 9 solo a Roma, l'ultimo è stato trovato sabato mattina a Ostia (sotto i portici antistante il palazzo del Governatorato). Facciamo un appello per l’apertura immediata di edifici pubblici e alberghi chiusi per il Covid. Lanciamo anche una raccolta straordinaria di coperte e indumenti pesanti, ognuno può aiutare.

È possibile partecipare sia portando coperte, sacchi a pelo e accessori di lana nei centri di raccolta, sia unendosi di persona alle distribuzione degli aiuti”.

A Roma avverte la Comunità di Sant’Egidio i senza fissa dimora sono circa 8 mila, di questi tremila sarebbero ancora per strada, protetti da cartoni in alloggi di fortuna e ripari. Intanto, mentre ci si prepara a trascorrere forse la notte più fredda dell’anno arriva una proposta per il settore del turismo in crisi che scopriamo su facebook (pagina Comunità Sant'egidio Ostia) ossia: "trasformare un hotel per i turisti ad albergo per i poveri. E’ la scommessa, sinora vinta, dell'hotel Marco Polo di Roma (nella foto pagina facebook di Sant'Egidio Ostia) che con questa scelta coraggiosa si è salvato dal crack."Con la città svuotata di viaggiatori, o chiudiamo o ci inventiamo qualcosa". Hanno spiegato, infatti, i fratelli Diego e Lorenzo, proprietari dell'hotel che hanno avuto l'idea di riservare una parte delle camere alle persone senzatetto, i quali pagano una quota simbolica e l'hotel fa qualcosa di utile socialmente e rientra dalle spese fisse per le utenze, senza andare in perdita.

All'interno della struttura si alternano anche volontari di Sant’Egidio per dare una mano e immaginare nuove soluzioni abitative per il futuro degli ospiti”.

foto del servizio di Pino Rampolla

Photo gallery

ufficio hotel Marco Polo iniziativa sociale
volontario porta bicchiere caldo

Partecipa anche tu affinche' l'informazione vera e trasparente sia un bene per tutti

 
 
x

ATTENZIONE