SEI GIA' REGISTRATO? EFFETTUA ADESSO IL LOGIN.



ricordami per 365 giorni

HAI DIMENTICATO LA PASSWORD? CLICCA QUI

NON SEI ANCORA REGISTRATO ? CLICCA QUI E REGISTRATI !

Al Questore di Roma Carmine Esposito la cittadinanza onoraria della città di Caiazzo

In occasione dell'anniversario della strage nazista del 1943 in cui vennero fucilati 22 civili innocenti, il sindaco Stefano Giacquinto ha conferito la cittadinanza onoraria a Carmine Esposito per le indagini che consentirono l'arresto dei responsabili

printDi :: 11 ottobre 2020 17:17
Caiazzo conferimento cittadinanza onoraria Questore Roma Carmine Esposito

Caiazzo conferimento cittadinanza onoraria Questore Roma Carmine Esposito

(AGR) Ieri, in occasione dell’anniversario della strage nazista di Caiazzo il sig. Questore di Roma, Carmine ESPOSITO, ha ricevuto la cittadinanza onoraria della città di Caiazzo, da parte del sindaco, geom. Stefano Giaquinto, alla presenza del Console onorario della Repubblica Federale di Germania a Napoli, per la “passione e la professionalità” con cui ha condotto brillanti indagini risolutive di una efferata strage, (strage di Caiazzo), avvenuta in loco nel 1943, nonché una targa d’onore da parte dell’Associazione Monte Carmignano per l’Europa.

Su delega del P.M. dott. Paolo ALBANO del Tribunale di S. Maria C.V., il Questore di Roma, allora giovane funzionario di polizia, dirigente della Criminalpol di Napoli, con grande professionalità e spiccato acume investigativo,  dopo accurate indagini, assicurò alla giustizia il sottotenente prussiano della Wehrmacht, Wolfang Lenighk Emden, che la sera del 13 ottobre 1943, in località Monte Carmignano di Caiazzo, massacrò, con un plotone di esecuzione, 22 civili innocenti, tra cui una piccola vittima di 3 anni, un’anziana donna di 73 e una donna incinta.

Al termine di lunghe indagini, fu emesso un mandato di cattura in Germania nei confronti del responsabile della strage, l’ex sottotenente Emden, contumace dopo la condanna all’ergastolo del 25 ottobre 1994 da parte della Corte di Assise di Santa Maria C.V.. A quel punto il Questore  Esposito, ed il suo ispettore del tempo, Vallefuoco, si recarono con grande entusiasmo in Germania per assicurare il colpevole alla Giustizia. La perseveranza e la passione dimostrate in quella indagine, sotto la sapiente egida del P.M. Paolo ALBANO,  hanno, sicuramente, conferito lustro  alla Polizia tutta, e un conforto ai famigliari delle innocenti vittime, mettendo un punto ad uno dei tanti tristi momenti verificatisi, in quel periodo storico, in Italia.

Photo gallery

Caiazzo conferimento cittadinanza Questore
Caiazzo conferimento cittadinanza questore roma

Partecipa anche tu, con un piccolo contributo, affinche' l'informazione vera e trasparente sia un bene per tutti

 
 
x

ATTENZIONE