SEI GIA' REGISTRATO? EFFETTUA ADESSO IL LOGIN.



ricordami per 365 giorni

HAI DIMENTICATO LA PASSWORD? CLICCA QUI

NON SEI ANCORA REGISTRATO ? CLICCA QUI E REGISTRATI !

Adidas abbandona Roma

Nonostante l’esercizio abbia vantato uno dei migliori fatturati in Europa e nel mondo la multinazionale dell’abbigliamento ed attrezzature sportive ha deciso una chiusura ”impopolare” perdendo di fatto una fetta importante del mercato della Capitale

printDi :: 19 giugno 2020 18:44
Il negozio Adidas Originals all'interno della Galleria è l'unico che ha chiuso durante il lockdown ed è in smantellamento

Il negozio Adidas Originals all'interno della Galleria è l'unico che ha chiuso durante il lockdown ed è in smantellamento

(AGR) Dopo la rivendita “vetrina” di Via del Corso, chiusa nel 2017 mentre era in attivo, stesso destino subisce anche lo Showroom di Roma e lo strategico Adidas Originals store nella Galleria commerciale Porta di Roma. Non gli è bastato essere tra gli esercizi che vantano il migliore fatturato in Europa e nel mondo, in grado di superare nelle vendite anche Hong Kong, Londra, New York e la stessa sede di Adidas ad Herzo, con una semplice comunicazione ai dipendenti, l’azienda tedesca leader nell’abbigliamento ed attrezzature sportive ha voltato pagina. Una decisione arrivata nel bel mezzo della crisi del settore abbigliamento provocata dalla pandemia e che provocherà una perdita consistente nel mercato della capitale. La clientela non è stata avvertita ed oggi si trova senza negozi di riferimento.

All'interno rimangono solo le tre strisce

All'interno rimangono solo le tre strisce

Già a partire dal 2018 il progetto della multinazionale tedesca è stato quello di reinvestire nel mercato online il risparmio ottenuto dai licenziamenti e dalle chiusure della catena di vendita, Italia compresa, dando al comparto .com (con Zalando e JDSports in evidenza) sempre più quote di mercato.

Il Sindacato CGIL Filcams di Monza e Brianza, in un comunicato stampa, aveva ricordato come nel 2018 in Italia il fatturato era cresciuto del 15%, con un utile di 10 milioni di euro ed un dividendo in aumento per gli azionisti del 45%. Nonostante gli ottimi risultati messi sul tavolo della trattativa, la stessa sede di Monza, ha avuto un forte ridimensionamento del personale, la procedura di licenziamento collettivo, di ulteriori 41 dipendenti, è stata prima avallata dai sindacati e dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali il 18 gennaio 2019 per poi essere ridiscussa e ridotta nel marzo 2020. Una decisione che ridimensiona anche la presenza della multinazionale, di fatto azzerata dalla chiusura dell'Originals di Porta di Roma; un negozio storico, sempre in crescita (nel 2018 aveva registrato il record di incassi) e strategicamente inserito in una delle migliori e premiate Gallerie commerciali Europee.

I dipendenti erano quasi tutti a tempo indeterminato e sono passati direttamente dalla cassa integrazione per il Covid-19 alla disoccupazione. La notizia del licenziamento e della chiusura dell’esercizio è arrivata, infatti, durante il lockdown. 

L'Originals della Galleria commerciale Porta di Roma era un Concession, in pratica uno dei negozi di vendita diretta dei prodotti del marchio tedesco, gestito con personale di una azienda concessionaria. Con la sua decisione di chiudere a Porta di Roma, restano a Roma solo negozi Adidas in franchising, ossia, non gestiti direttamente dalla casa madre, ad eccezione degli outlet di Castel Romano e Valmontone che restano invece diretti.

Partecipa anche tu, con un piccolo contributo, affinche' l'informazione vera e trasparente sia un bene per tutti

 
 
x

ATTENZIONE