SEI GIA' REGISTRATO? EFFETTUA ADESSO IL LOGIN.



ricordami per 365 giorni

HAI DIMENTICATO LA PASSWORD? CLICCA QUI

NON SEI ANCORA REGISTRATO ? CLICCA QUI E REGISTRATI !

Redarguisce ragazzi che giocano a pallone e come risposta viene aggredito a schiaffi e gli viene presa a calci la macchina

Denuncia per 5 giovani italiani e albanesi di Pontassieve

printDi :: 06 aprile 2021 13:28
Carabinieri-Comando provinciale di Firenze 

Carabinieri-Comando provinciale di Firenze 

(AGR) I Carabinieri della Stazione di Pontassieve hanno deferito in stato di libertà per lesioni personali, violenza privata, minaccia e danneggiamento aggravati in concorso 5 giovani del luogo, tra cui 3 minori, italiani ed albanesi. L’episodio, ricostruito minuziosamente dagli operanti grazie all’escussione di numerosi testi e alla visione dei filmati dell’impianto di video-sorveglianza comunale, risale al pomeriggio del 9 marzo scorso e si è verificato in un cortile condominiale del centro di Pontassieve dove i 5 stavano giocando a pallone. Un 78enne del luogo, preoccupato per le sorti della sua macchina, parcheggiata nel cortile ove i ragazzi stavano giocando, una volta salito a bordo del veicolo e mentre si accingeva a spostarlo, dopo aver vivacemente protestato nei confronti degli stessi, è stato letteralmente accerchiato dai giovani, che hanno impedito la manovra: contemporaneamente essi hanno cominciato a colpire con pugni e calci l’utilitaria, procurando vari danni alla carrozzeria e la rottura del lunotto posteriore.

Non contenti, i due maggiorenni hanno aperto lo sportello lato guida ed uno di essi ha colpito l’anziano con uno schiaffo al volto. L’azione violenta si è interrotta solo quando l’anziano ha afferrato il cellulare per chiamare il 112, tanto è vero che i giovani si sono dileguati immediatamente per non farsi trovare all’arrivo di una pattuglia dell’Aliquota Radiomobile. L’anziano, comprensibilmente spaventato, ha riportato 1 giorno di prognosi mentre più ingenti sono stati i danni cagionati al veicolo. Pur in assenza di denuncia da parte dell’aggredito, i Carabinieri hanno proceduto, una volta ricostruito l’episodio ed identificati i 5 aggressori, alla loro denuncia alle competenti Autorità Giudiziarie, Procura Ordinaria e Minorile, trattandosi di reati aggravati e procedibili d’ufficio per la minorata difesa dell’anziano.

La prima conseguenza per i 3 minori è stata l’emissione di un decreto di perquisizione personale e domiciliare delegata dal Procuratore della Repubblica presso il Tribunale per i Minorenni di Firenze, Dott. Antonio Sangermano, eseguita stamattina nei confronti di 2 degli indagati (il terzo è risultato trovarsi nel paese d’origine per le Festività pasquali), all’esito della quale è stato rinvenuto nella disponibilità di uno di essi un coltello a serramanico, della lunghezza di cm 21 con lama di 8,5 cm, posto in sequestro.

06/04/2021 13.11

Carabinieri-Comando provinciale di Firenze 

Foto da comunicato 

http://met.cittametropolitana.fi.it/

Partecipa anche tu affinche' l'informazione vera e trasparente sia un bene per tutti

 
 
x

ATTENZIONE