SEI GIA' REGISTRATO? EFFETTUA ADESSO IL LOGIN.



ricordami per 365 giorni

HAI DIMENTICATO LA PASSWORD? CLICCA QUI

NON SEI ANCORA REGISTRATO ? CLICCA QUI E REGISTRATI !

Fiumicino, i pescatori contro la UE

print04 aprile 2012 15:54
(AGR) ( AGR ) Il capogruppo del Pd, Michela Califano, ha incontrato nei giorni scorsi a Bruxelles l’europarlamentare del Partito Democratico, On. Milana. All’ordine del giorno le nuove normative europee che colpiscono e penalizzano l’asset della pesca.

“Ho chiesto – spiega Michela Califano – un impegno serio e decisivo permodificare il sistema della cosiddetta ‘patente a punti’ per i pescherecci, norma che secondo il nuovo regolamento dell'Unione europea può portare anche alla sospensione della licenza. Un atto intollerabile contro il quale il Partito democratico locale si schiera e per il quale anche l’onorevole Milana sta tentando un’azione di diplomazia per convincere la commissione a un dietro front che a oggi però sembra ancora difficile. Quella della patente a punti - continua Califano - va modificata così come vanno cambiati i regolamenti comunitari che privilegiano i pescherecci del nord Europa e per niente quelli che lavorano nel nostro Mediterraneo. La pesca è un asset che sta vivendo un periodo difficilissimo. Il ruolo degli enti non è assestarle il colpo di grazia ma mettere in campo azioni concrete per rilanciarla. Bisogna intervenire sui tanti aspetti critici, a partire dal caro gasolio, una voce che incide per il 70 per cento sui costi complessivi di un peschereccio. Per questo ho chiesto un intervento forte dell’On Milana e l’ho invitato a Fiumicino per un convegno per incontrare tutti gli operatori della pesca”.
 
x

ATTENZIONE