SEI GIA' REGISTRATO? EFFETTUA ADESSO IL LOGIN.



ricordami per 365 giorni

HAI DIMENTICATO LA PASSWORD? CLICCA QUI

NON SEI ANCORA REGISTRATO ? CLICCA QUI E REGISTRATI !

Asl rm 3, al Grassi convegno con il "Codice rosa" su prevenzione e diagnosi delle patologie di donne vittime di violenze

"L’esperienza del Codice Rosa ospedaliero, 8 anni di lavoro insieme: analisi e prospettive" è il titolo di un simposio organizzato dalla ASL Rm3 con Differenza Donna. Sul tappeto le patologie che riguardano le donne vittime di violenza e pianificare le iniziative da intraprendere sul territorio.

printDi :: 02 aprile 2022 20:02
Asl rm 3, al Grassi convegno con il Codice rosa su prevenzione e diagnosi delle patologie di donne vittime di violenze

(AGR) “L’esperienza del Codice Rosa ospedaliero, 8 anni di lavoro insieme: analisi e prospettive” è il titolo di un simposio organizzato dalla ASL Roma 3 in collaborazione con l’Associazione Differenza Donna, che si terrà il prossimo 4 aprile presso la Sala Sinibaldi del GB Grassi, in Via Giancarlo Passeroni 28.Non è un caso la scelta della sede in quanto proprio al Grassi di Ostia è presente uno sportello “Codice Rosa per le donne vittime di violenza.” Sarà un momento di confronto per tracciare il percorso effettuato in questi anni dall’Azienda Sanitaria Locale Roma 3 in termini di servizi dedicati alla prevenzione, diagnosi e cura delle principali patologie che riguardano l’universo femminile, ma anche per pianificare le prossime attività e iniziative da intraprendere sul territorio.

L’Organizzazione Mondiale della Sanità, a riguardo, ha già indicato i numerosi danni e le manifestazioni patologiche nelle donne vittime di violenza dal 1996. Le ricerche svolte da “Differenza Donna” in collaborazione con le donne ospitate e accolte presso i Centri antiviolenza hanno evidenziato traumi e lesioni dirette dovute al maltrattamento fisico ma anche conseguenze a breve e a lungo termine con insorgenza di malattie psico-fisiche. Dal 1996, inoltre, Differenza Donna ha attivato l’area salute, realizzando ricerche e interventi di formazione e tavoli di lavoro presso i distretti sanitari di Roma (Ospedali, Asl, consultori), per sensibilizzare e formare i professionisti della salute rispetto al fenomeno della violenza, fino a giungere all’apertura di sportelli all’interno di strutture sanitarie.

Partecipa anche tu affinche' l'informazione vera e trasparente sia un bene per tutti

 
 
x

ATTENZIONE