SEI GIA' REGISTRATO? EFFETTUA ADESSO IL LOGIN.



ricordami per 365 giorni

HAI DIMENTICATO LA PASSWORD? CLICCA QUI

NON SEI ANCORA REGISTRATO ? CLICCA QUI E REGISTRATI !

Da Roma ad Ostia, la città si colora di rosso e sul litorale nascerà un Centro Antiviolenza

Il sindaco Gualtieri: la lotta contro la violenza sulle donne deve essere una priorità permanente delle istituzioni e della società. L'assessore Monica Lucarelli ad Ostia per annunciare la realizzazione entro un anno di un nuovo CAV. La donna per denunciare deve trovarsi in un luogo protetto.

printDi :: 25 novembre 2021 22:52
assessore Lucarelli con presidente X Municipio Falconi

assessore Lucarelli con presidente X Municipio Falconi

(AGR) Il sindaco Roberto Gualtieri ha celebrato la Giornata Internazionale per l’eliminazione delal violenza contro le donne intervenendo a vari eventi: una visita in mattinata presso l’Università ‘Sapienza’ di Roma, la partecipazione alla seduta dell’Assemblea Capitolina, che discute la mozione a sostegno delle azioni contro la violenza sulle donne.

Alla Sapienza, insieme alla rettrice Antonella Polimeni e al Presidente Nicola Zingaretti sono state deposte simbolicamente scarpe rosse e rose rosse ai piedi della statua di Minerva.Una giornata di eventi, incontri, gesti dimostrativi. Il sindaco di Roma Roberto Gualtieri era atteso all’Università Sapienza di Roma, per la sua partecipazione alla seduta dell’Assemblea Capitolina, che discute la mozione a sostegno delle azioni contro la violenza sulle donne. Insieme alla rettrice Antonella Polimeni e al Presidente Nicola Zingaretti sono state poi deposte simbolicamente scarpe rosse e rose rosse ai piedi della statua di Minerva.

"La lotta contro la violenza sulle donne- afferma il sindaco Roberto Gualtieri - deve essere una priorità permanente delle istituzioni e della società. La contabilità drammatica dei femminicidi ci ricorda che siamo di fronte ad una vera e propria emergenza che va affrontata in modo organico e con tutti i mezzi disponibili. Oggi più che mai è importante ricordarlo con particolare forza. Per questo oggi in Assemblea Capitolina è stato votato da tutti i gruppi una mozione condivisa sulle politiche del Comune contro la violenza sulle donne. Poi le calciatrici di Roma e Lazio sono arrivate al Consiglio e il Palazzo Senatorio, che, come tanti altri edifici di Roma, si è tinto di rosso.

Occorre rafforzare – ha continuato il sindaco - il lavoro sulla prevenzione: in questo tutti i luoghi dove si fa formazione e cultura, come l’Università, sono decisivi. Stiamo lavorando, sia in Comune che in Regione, non solo per aprire nuovi Centri antiviolenza, ma anche per rafforzare quelli esistenti e per sostenere tutta la filiera che da questi centri porti al reinserimento delle donne vittime di violenza nella società, anche attraverso il lavoro. La parità di genere deve entrare a far parte delle politiche pubbliche a tutti i livelli. Impegniamoci dunque tutti insieme per contrastare questo fenomeno drammatico che non è degno di un Paese civile. Noi siamo dalla parte delle donne!".

In occasione della Giornata Internazionale contro la violenza sulle donne, l’assessora Monica Lucarelli e il dipartimento per le Pari Opportunità hanno organizzato una serie di iniziative e sono venuti ad Ostia ad annunciare la prossima realizzazione di un Centro Antiviolenza anche sul litorale.

In mattinata alle 10.30 - Stazione metro A Barberini è partito il viaggio inaugurale del convoglio dedicato alla campagna di comunicazione del numero unico 1522 contro la violenza e lo stalking. Arrivo alla fermata metro A San Giovanni. Presenti i rappresentanti dei Centri Antiviolenza di Roma Capitale e le associazioni in difesa delle donne Subito dopo, l’assessora Monica Lucarelli, a bordo di un bus navetta Atac, raggiungerà il X Municipio, dove è prevista la posa simbolica della prima pietra del Centro Antiviolenza di Ostia.

“Il X Municipio – ha voluto sottolineare Monica Lucarelli – è l’unico Municipio dove ancora non è stato istituito un Centro antiviolenza, l’obietivo è quello di realizzare ed inaugurare un CAV entro l’anno prossimo. Deve essere un progetto condiviso ma necessario e prioritario. Una donna per sporgere denuncia deve trovarsi in un luogo protetto e deve essere guidata nel suo nuovo percorso. E’ l’inizio di una nuova vita ed è necessaria una struttura di supporto che ne indirizzi le scelte”.

Il presidente del X Municipio Mario Falconi ha accolto al palazzo del Governatorato la delegazione ed insieme sono andati ad Acilia a deporre dei fiori rossi nel giardino dedicato alle vittime del femminicidio. . In serata anche il palazzo del Governatorato si è tinto di rosso.

Photo gallery

Partecipa anche tu affinche' l'informazione vera e trasparente sia un bene per tutti

 
 
x

ATTENZIONE