SEI GIA' REGISTRATO? EFFETTUA ADESSO IL LOGIN.



ricordami per 365 giorni

HAI DIMENTICATO LA PASSWORD? CLICCA QUI

NON SEI ANCORA REGISTRATO ? CLICCA QUI E REGISTRATI !

Letterature, via al Festival Internazionale di Roma dal 21 al 25 luglio

Tra le novità della XX edizione dell'evento letterario troviamo "Leggere il mondo" l'installazione site-specific dei Masbedo che dialogherà ogni sera con lo spazio sonoro di Marino Formenti. In programma: cinque serate di letture, musica ed arte contemporanea

printDi :: 19 luglio 2021 11:37
poeta e scrittore che legge versi

poeta e scrittore che legge versi

(AGR) LETTERATURE – Festival Internazionale di Roma, storica manifestazione della Capitale a cura dell’Istituzione Sistema Biblioteche Centri Culturali di Roma Capitale, promossa da Roma Culture, evento che fa parte del programma dell'Estate Romana 2021, organizzata da Zètema Progetto Cultura in collaborazione con Institut français, American Academy e British Council, con il patrocinio di SIAE- Società Italiana degli Autori ed Editori, radio partner Dimensione Suono Soft, torna per la sua Ventesima edizione nella nuova splendida ambientazione dello Stadio Palatino.

Cinque serate, a cura di Andrea Cusumano e Lea Iandiorio, con la regia di Fabrizio Arcuri in cui verrà declinato il tema “Leggere il mondo” grazie a poeti e scrittori e tante altre voci, non solo della letteratura e della poesia, che si esprimeranno su questo argomento, portando la loro esperienza e la loro interpretazione sul tema.

Nuovo il format, concepito come uno spettacolo tra le arti, un’esperienza sinestetica in cui le diverse arti espressive si intrecciano in un dialogo connesso, grazie alla straordinaria cornice dello Stadio Palatino che rende lo spazio protagonista, un tutt’uno con la narrazione. In questo contesto site-specific, cuore pulsante sono l’opera dei MASBEDO – il duo artistico Nicolò Masazza e Jacopo Bedogni tra i più importanti video artisti e innovatori nel campo dell’arte contemporanea - “Una finestra sul Mondo” (declinata ogni sera con un tema diverso: L’attesa, La paura, La leggerezza, La salvezza, La fuga) e lo spazio sonoro di Marino Formenti che dialogheranno sia con gli artisti, sia con il pubblico, dando vita ogni sera a un evento esperienziale sempre nuovo.

“A Roma la cultura non si è mai fermata e con le dovute e necessarie cautele, stiamo vivendo i nostri spazi pubblici di nuovo insieme. Il Festival Internazionale Letterature, tra autori internazionali e italiani, musica, arte, ci darà nuovi strumenti per leggere e comprendere il mondo. Ringrazio l’Assessora Fruci, l’Istituzione Biblioteche e i curatori per il grande risultato raggiunto, che permetterà ai cittadini di trascorrere cinque serate nella nuova e meravigliosa cornice dello Stadio Palatino”, dichiara la Sindaca di Roma Virginia Raggi.

“Quest’anno il Festival Internazionale Letterature compie 20 anni e si rinnova completamente perché è nella nostra natura e nell’essenza della letteratura scoprirsi, riconoscersi e leggere il mondo, per viverlo appieno. È stata una bellissima sfida che abbiamo portato avanti con l’Istituzione Biblioteche e i curatori: siamo orgogliosi del risultato e siamo sicuri che tanti romani e turisti saranno con noi nelle cinque serate all’insegna dell’Estate Romana della speranza e della ripartenza”, così l’Assessora alla Crescita culturale Lorenza Fruci.

“Dopo questo lungo periodo passato distanti, con i nostri rapporti sociali, professionali, le nostre relazioni internazionali e familiari ridotte ad una comunicazione davanti allo schermo di un computer, abbiamo voluto sublimare questa esperienza passando da uno schermo pandemico ad uno schermo poetico”, dichiara Andrea Cusumano curatore del Festival insieme a Lea Iandiorio che aggiunge: “Letterature è un’esperienza dove la parola si fonde con lo spazio, dove l’arte, intesa come immagine, suono, scrittura, si manifesta in un evento unico ogni sera. Gli scrittori e le scrittrici che incontreremo, in questa ventesima edizione, ci restituiranno la loro idea di come la scrittura e la letteratura possono, in questo momento di cambiamento, aiutarci a reinterpretare il nostro rapporto con gli altri, l’economia, la salute, l’ambiente. Ovvero a leggere il mondo che ci aspetta”.

"Siamo orgogliosi di ospitare per la prima volta e per tutte le serate in programma il Festival Internazionale di Roma Letterature. L'evento rafforza il legame del Parco archeologico del Colosseo con la città di Roma, ponendosi sempre più come spazio di relazioni fisiche, culturali ed emotive", commenta Alfonsina Russo, Direttore del Parco archeologico del Colosseo. E prosegue: "Vogliamo che questa occasione offra alla città anche la sera un'esperienza speciale di godimento dei nostri luoghi ricchi di storia, proponendo nuovi punti di vista e prospettive di conoscenza proprio attraverso le suggestioni della letteratura".

L’esperienza di trovarsi insieme, in presenza, in un luogo di storia e di pietre unico come lo Stadio Palatino, di fronte a una grande finestra virtuale e poetica sul mondo, proverà a far viaggiare il pubblico presente in modo non didascalico, attraverso le emozioni dell’altro. Una diversa idea di racconto e di lettura del mondo che non usa parole ma immagini. L’opera dei MASBEDO si dipanerà con un video diverso in ognuna delle serate creando un rapporto dialogico tra l'immagine e la letteratura. Il pianista Marino Formenti, indicato dal Los Angeles Times come il “Glenn Gould del XXI secolo”, creerà uno spazio sonoro continuo ed in dialogo con gli autori ospiti e con il lavoro dei MASBEDO.

LETTERATURE – Festival internazionale di Roma torna con artisti e ospiti di fama internazionale, tutti in presenza, in una location che consente di ospitare fino a 500 persone gratuitamente previa prenotazione obbligatoria. Ricco il programma delle serate, che vedrà la partecipazione con letture di inediti, performance poetiche e riflessioni a braccio degli autori. Una delle novità di quest’anno la scelta di aprire ogni serata con un momento poetico perché il linguaggio della poesia con il suo essere primordiale e universale possa fare da bussola nel tempo che stiamo vivendo.

Nella prima serata di mercoledì 21 luglio Melino Imparato aprirà il Festival leggendo versi del poeta scomparso Franco Scaldati dall’opera “Lucio”, il testo sarà letto nella lingua originale, in siciliano. Gli altri ospiti della serata: Aixa de la Cruz, Carmen Maria Machado, Amity Gaige, Sebastiano Mauri. La seconda serata di giovedì 22 luglio si aprirà con le poesie di Elisa Biagini, seguiranno i racconti di Vito Mancuso, Roberto Alajmo, Nicholas Jubber e Gianrico Carofiglio. La terza serata di venerdì 23 luglio sarà aperta dalle poesie di Jhumpa Lahiri, gli altri ospiti che animeranno la serata con i loro racconti inediti saranno Emanuele Trevi, vincitore del Premio Strega 2021, Katharina Volckmer e Jonathan Coe. La serata si concluderà con una riflessione “a braccio” di Roberto Saviano. Il poeta Milo De Angelis aprirà la quarta serata di sabato 24 luglio, a seguire i racconti di Mario Desiati, Muriel Barbery, Nathalie Léger e Assaf Gavron. La serata conclusiva di domenica 25 luglio inizierà con la riflessione “a braccio” di Erri De Luca, a seguire i racconti di Cristina Morales, Roberto Venturini, Patrick McGrath. Concluderà la serata e chiuderà il Festival l’intervento “a braccio” di Stefano Massini.

LETTERATURE – Festival Internazionale di Roma andrà oltre le cinque serate allo Stadio Palatino, prevedendo, grazie al coinvolgimento dell’intera rete delle Biblioteche di Roma, appuntamenti pomeridiani nelle Biblioteche che quest’anno per la prima volta ospiteranno alcuni degli autori che la sera saranno presenti allo Stadio Palatino e che presenteranno i loro libri in biblioteca. Tre gli appuntamenti del Fuori Festival: giovedì 22 luglio ore 18 alla Biblioteca Villa Leopardi incontro con Sebastiano Mauri dal titolo “La nuova terra” (Guanda) con Filippo La Porta e Paola D’Angelo, venerdì 23 luglio ore 18 alla Casa delle Letterature incontro con Carmen Maria Machado dal titolo “Nella casa dei tuoi sogni” (Codice edizioni) con Barbara Leda Kenny, sabato 24 luglio ore 18 alla Biblioteca Flaminia incontro con Cristina Morales dal titolo “Lettura facile” (Guanda) con Alessandra Pigliaru e Nadia Terranova.

“Il Letterature Festival Internazionale di Roma rappresenta per l'Istituzione Biblioteche di Roma ormai da 20 anni una tappa fondamentale nella propria programmazione culturale per il senso di apertura e confronto che vuole offrire. Quest'anno, ancora più significativo è il suo valore dopo il buio della pandemia e il desiderio di leggere il mondo in modo nuovo” afferma Vittorio Bo, Commissario straordinario Biblioteche di Roma.

Il programma completo è sul sito www.culture.roma.it/festivaldelleletterature e sui social della manifestazione.

Tutti gli appuntamenti sono ad ingresso gratuito con prenotazione obbligatoria fino ad esaurimento posti. Per gli eventi allo Stadio Palatino prenotazione su www.culture.roma.it/festivaldelleletterature. Le serate avranno inizio alle ore 21.00, con accesso allo Stadio Palatino dalle ore 20.30.

Per gli eventi nelle Biblioteche prenotazioni ai seguenti indirizzi:

Biblioteca Villa Leopardi
tel. 0645460621
ill.villaleopardi@bibliotechediroma.it

Biblioteca Casa delle Letterature
tel. 0645460581
casadelleletterature@bibliotechediroma.it

Biblioteca Flaminia
tel. 0645460441
ill.flaminia@bibliotechediroma.it

LETTERATURE Festival Internazionale di Roma

www.culture.roma.it/festivaldelleletterature
Stadio Palatino

Via di San Gregorio 30

Le serate hanno inizio alle ore 21.00

Accesso allo Stadio Palatino dalle ore 20.30

foto pixabay

Partecipa anche tu affinche' l'informazione vera e trasparente sia un bene per tutti

 
 
x

ATTENZIONE